Tramite il portare Swimbiz, che cita un articolo uscito sul Corriere dello Sport, ecco la conferma, non ancora ufficiale, ma decisiva, perché arriva dal Presidente FIN e LEN, ovvero Paolo Barelli: “Federica portabandiera è un riconoscimento per un’atleta straordinaria, con una carriera ricca di successi che spero continui ancora. Ed è anche un motivo di orgoglio per la nostra Federazione”. Nelle parole del Presidente della Federazione italiana Paolo Barelli, riportate dal Corriere dello Sport in un articolo a firma Paolo De Laurentiis, ecco la conferma di una notizia che in realtà già si poteva immaginare e ipotizzare al cento per cento. Federica Pellegrini dunque Portabandiera della Nazionale italiana a Rio 2016, ora manca solo l’ufficialità dalla Giunta Coni del prossimo 27 aprile. “Ormai è un segreto che non è più un segreto” ha aggiunto Barelli.

STORIA

Giovanni Malagò, Presidente CONI, giusto pochi giorni fa aveva chiesto di avere ancora un po’ di pazienza sull’argomento, ma anche aggiunto più volte che il Portabandiera in Brasile sarebbe stato donna e sarebbe arrivato… dall’acqua. In lizza con Federica Pellegrini c’era infatti Tania Cagnotto, tuffatrice, la cui candidatura è autorevolissima nonostante la mancanza di medaglie a Cinque Cerchi. Federica, invece, vanta un oro e un argento nei 200 metri stile libero conquistati tra Atene 2004, a 16 anni, e Pechino 2008, ovviamente nel nuoto in corsia. Dopo i due quinti posti di Londra 2012, la campionessa veneta va ora va a caccia di una terza medaglia olimpica alla quarta partecipazione, che avrebbe del clamoroso a 28 anni (li compirà giusto il 5 agosto, giorno della Cerimonia d’Apertura a Rio…).