Fino ad ora era rimasto in silenzio Mathieu Valbuena, vittima del ricatto a luci rosse (un video hard girato con la compagna e finito in mani sbagliate) nel quale il compagno di nazionale Karim Benzema avrebbe funto da mediatore, ma adesso, in un’intervista a Le Monde ha voluto raccontare tutti i retroscena della strana vicenda uscendo allo scoperto con un “ora parlo io” dal tenore alquanto minaccioso.

Le parole rivolte contro l’ex amico Benzema non sono state certe benevole. D’altronde anche il coinvolgimento dell’attaccante del Real Madrid che, fermato dalla polizia, ha già confessato di aver avuto parte alla vicenda come mediatore, non è proprio l’esempio di un comportamento amicale: “Non farei una cosa del genere nemmeno al mio peggior nemico“, ha dichiarato Valbuena a Le Monde. “Nel suo modo di parlare non è stato aggressivo, non ha parlato in modo esplicito di soldi ma quando tu insisti per farmi incontrare qualcuno… Non ho mai visto qualcuno che fa distruggere un video gratis solo perché ti adora. Bisognerebbe evitare di trattare da idioti le persone”.

Il fantasista del Lione ha ricostruito per intero il colloquio avuto con Benzema: “Io ho detto a Karim: ‘Hai visto, a Djibril (Cissè, ndr) è successa la stessa cosa nel 2008′. E lui mi ha risposto: ‘Allora, ha pagato?’. E io gli dico: ‘Beh sì, ha pagato’. E lui: ‘E ne è uscito?’. Io gli ho risposto di no. Poi mi ha ripetuto più volte che avevo a che fare con ‘dei grandi delinquenti’. E poi mi fa: ‘D’altronde è piuttosto bollente, il video. C’è la famiglia e tutto il resto… Bisogna essere forti’. E ancora: ‘Se non vuoi, lascia perdere. Non ci sono problemi. Poi posso presentarti un mio amico…’ “.

Torniamo spesso sull’argomento (con Benzema, ndr) – racconta ancora Valbuena. Sono più che deluso. Mi dico che è semplicemente una mancanza di rispetto, non puoi comportarti così. Alla fine, quando è arrivato il momento di andarsene, mi ha detto: ‘Che faccio, gli do il tuo numero? Ti do il suo numero?’.” Valbuena assicura di non averlo fatto: “Karim sapeva molto bene, anche se non abbiamo mai parlato di soldi: penso che sia abbastanza intelligente da capire che se incontro quella persona non è per parlare del più e del meno“.