L’etichetta e un certo codice atletico-sportivo dalle parti di Madrid conta molto, in particolar modo alla Casa Blanca dove anche Benitez, a dare il buon esempio, appena arrivato al Real era stato invitato a perdere peso. I chili di troppo non corrispondono all’identikit dell’atleta serio e professionale. Noblesse oblige. A farne le spese ultimamente, stando a quanto riportato dal quotidiano spagnolo AS è stato il giovane finlandese Eero Pekka Sakari Markkanen che al quale pare sia stato presentato il benservito dal Castilla, la società satellite del Real Madrid che milita nella serie cadetta spagnola.

L’attaccante finlandese è stato licenziato da Zinedine Zidane in persona per essersi presentato in ritiro dopo la pausa di campionato con 18 Kg in più. Di fronte alle promesse da parte del giocatore di una dieta repentina per tornare in forma in tempo utile Zidane sarebbe stato irremovibile. La vera ragione dell’allontanamento però si presume che possa essere stata il rendimento del centravanti finlandese nella scorsa stagione e la sua eccessiva sedentarietà.

https://twitter.com/eeromarkkanen/status/634627430087589889

Markkanen ha giocato in totale 10 partite col Castilla per 411 minuti complessivi con solo due reti segnate (al Getafe B e al Toledo). Una vera delusione per mister Zizou e per il club che aveva speso 2,1 milioni di euro per prelevarlo dall’AIK Solna, club svedese nel quale aveva fatto registrare tutt’altro score siglando 6 reti in 14 partite, considerando poi la massima serie. Markkanen però non si è perso d’animo è ha cominciato realmente il suo programma di dimagrimento, lanciando una stoccata a Zidane su Twitter dove ha postato un messaggio ironico (“adesso vado a smaltire i 18 Kg”) con una foto ritoccata mediante un’applicazione che ne ha notevolmente ingrassato il volto, condita da diversi hashtag derisori.