Volano gli stracci in casa Real Madrid. Dopo Iker Casillas, che sta per lasciare il club nel quale era approdato da bambino nel 1990, un altro capitano blanco, Sergio Ramos, potrebbe dire addio. Anzi, secondo AS, che sulle cose madridiste è sempre sul pezzo, avrebbe già comunicato le sue intenzioni a Florentino Perez. Alquanto singolare il casus belli che avrebbe spinto il centrale andaluso a compiere il clamoroso passo: Ramos, infatti, si sarebbe mortalmente offeso per il silenzio ostentato dal suo club nei confronti delle voci che volevano lo stesso difensore nelle mire del Barcellona. Un’onta che una bandiera del madridismo non sarebbe disposto ad accettare.

L’eroe della Decima – tanto per non dimenticarcelo: doppietta all’Allianz Arena contro il Bayern Monaco in semifinale, gol del pareggio al 93′ contro l’Atletico in finale – non ha alcuna intenzione di essere messo alla porta in malo modo, come accaduto a tante altre bandiere prima di lui, come Del Bosque, Hierro, Raul, e come accadrà certamente a Iker Casillas, in procinto di rescindere il contratto. Se dovrà lasciare la capitale, sarà lui a decidere come e quando. E, secondo il quotidiano madrileno, il momento è arrivato. Su di lui è fortissimo l’interesse di Manchester United, City e l’immancabile PSG, coi Red Devils favoriti in quanto stanno già trattando con la Casa Blanca il portiere De Gea.

La clausola rescissoria è pari a 200 milioni di euro, ma naturalmente l’affare è fattibile per molto, molto meno. Resta da vedere come questo si potrà ripercuotere su Florentino Perez. Il presidentissimo ha perso popolarità dopo la vicenda Ancelotti, silurato nonostante la vittoria della Champions League 2014 e il supporto incondizionato di tifoseria e spogliatoio, e anche con Cristiano Ronaldo le cose non vanno affatto bene. Come Ramos, anche il portoghese si sarebbe offeso per la mancata difesa ufficiale da parte del club dopo le pernacchie di Piqué durante i festeggiamenti blaugrana per il trionfo di Berlino, e starebbe meditando l’addio. E, come Ramos, anche lui non avrà troppa difficoltà a trovare un’altra sistemazione.