Atmosfera bruciante nella capitale spagnola per il gran derby di questa sera Real Madrid-Atletico Madrid, match di ritorno dei quarti di finale di Champions League. Alla tensione che abitualmente circonda la vigilia di un euroderby, e Milano ne sa qualcosa (anche se è passato qualche tempo), si aggiungono le suggestioni di revanche derivate dal duello senza frontiere della scorsa stagione, quando le due squadre di Madrid si sono conteste il titolo spagnolo e quello continentale fino alla fine, compresa una drammatica finale di Champions League.

Le probabili formazioni di Real Madrid-Atletico Madrid

Si riparte dallo 0-0 della gara di andata, il più imperscrutabile dei risultati. Vero, il Real avrà la possibilità di far leva sul catino rovente del Bernabeu per strappare la vittoria che gli serve per accedere alle semifinali, ma dovrà farlo contro una squadra che negli ultimi sette scontri diretti non ha mai battuto nei 90 minuti e che può contare sulla miglior difesa di questa Champions League (appena 4 reti al passivo). L’Atletico, da parte sua, non vive un momento particolarmente prolifico ma sa bene che avrà bisogno di almeno un gol per passare il turno. Ad assottigliare ulteriormente il già microscopico filo dell’equilibrio su cui si muovono i due contendenti sono arrivati una serie di assenze pesanti sulla sponda blanca. Non saranno della partita, infatti, quattro capisaldi di Carlo Ancelotti: Marcelo (per squalifica), il cervello Modric e due terzi del tridente offensivo, ovvero Bale e Benzema. Cartello sarà costretto a ridisegnare la squadra, optando per un 4-4-2 in linea, con Isco e James Rodriguez ai lati, e rispolverando il Chicharito Hernandez come partner offensivo di Cristiano Ronaldo.

Più certezze per quanto riguarda Diego Simeone. Il Cholo dovrà fare a meno del solo Mario Suarez per squalifica e potrà così impostare il tipo di partita che predilige: 4-5-1 con linee cortissime tra centrocampo e difesa per togliere spazio ai blancos, ripartenze con Fernando Torres (preferito al più statico Mandzukic) e la solita efficacia sulle palle inattive.

REAL MADRID (4-4-2): Casillas; Carvajal, Pepe, Sergio Ramos, Coentrao; James Rodriguez, Khedira, Kroos, Isco; Hernandez, Ronaldo. All. Ancelotti

ATLETICO MADRID (4-5-1): Oblak; Juanfran, Miranda, Godin, Siqueira; Arda Turan, Gabi, Tiago, Koke, Griezmann; Torres. All. Atletico Madrid