L’Arcidiocesi di Rio De Janeiro non ha gradito affatto lo spot Rai confezionato in vista dei Mondiali 2014. Ad animare le proteste in terra carioca è stata soprattutto l’immagine del Cristo Redentore (la statua che domina la città di Rio) che indossa la maglietta della Nazionale azzurra.

Ecco il fotogramma incriminato.

Cristo Redentore

Il Cristo Redentore nello spot Rai

Non solo sfruttamento illecito di immagine ma anche uso irriverente di un simbolo sacro, sono queste le motivazioni allegate alla maxi richiesta di risarcimento inoltrata dall’Arcidiocesi: una somma che si aggira tra i 5 e i 7 milioni di euro. L’avvocato della Rai, Tirelli, ha fatto sapere che lo spot è stato ritirato ma la Rai non ha ancora fornito alcuna risposta ufficiale in merito alla controversia.

La Rai non è stata l’unica ad aver usato l’immagine del Cristo Redentore di Rio: anni fa una nota casa di pneumatici aveva sostituito la statua con Ronaldo (che all’epoca era un giocatore dell’Inter).