Ci siamo. Oggi è lunedì 14 luglio. Ieri sera si è concluso il Mondiale dei Mondiali con la vittoria della Germania e oggi inizia la nuova stagione della Juventus.

Bianconeri a ranghi ridotti a Vinovo agli ordini di mister Conte. Sì, non ci sono tutti. I vari azzurri che hanno preso parte alla nefasta avventura italica in Brasile si uniranno al gruppo il 21, mentre altri reduci dai Mondiali arriveranno ancora più tardi (tra questi anche Evra). Morata, invece, è atteso intorno a mercoledì. Presto potrebbe giungere pure Iturbe. Mancherà Quagliarella che non è stato inserito nell’elenco dei convocati al raduno e con ogni probabilità saluterà la Juve per cercare gloria altrove (leggi qui l’elenco dei convocati per il raduno). Oggi si inizia. Si comincia a lavorare, a sudare, a mettere benzina nel serbatoio per la stagione 2014/2015. Conoscendo il sergente salentino non saranno certamente giorni semplici. La truppa lavorerà allo Juventus Center fino al prossimo 3 agosto. Chi ha la famiglia potrà rientrare a dormire a casa, gli altri alloggeranno insieme al quarto e quinto piano di un famoso hotel del centro di Torino. Chi teme per qualche scorribanda notturna può dormire sonni tranquilli. Dopo due allenamenti giornalieri della preparazione estiva di Conte l’unico desiderio è il riposo. Non è previsto il ritiro nella favolosa località montana di Chatillon che aveva fatto da cornice alle ultime estati bianconere.

Dunque, al lavoro. I tifosi si augurano che la prossima sia una stagione superstraordinaria. La Vecchia Signora arriva da tre scudetti consecutivi targati Antonio Conte: quello della rinascita, quello della conferma e quello dei record. Quest’anno proveranno a calare il poker. Sarebbe un risultato fantascientifico. Ma c’è un sogno che circola nei pensieri dei supporter juventini e si chiama Champions League. I bianconeri cercheranno di fare del loro meglio. Proveranno ad arrivare il più lontano possibile. Non sarà semplice, ma statene certi la Vecchia Signora darà il massimo. C’è un nodo da sciogliere. Il condottiero inizia questa suo quarto mandato con il contratto in scadenza nel 2015. Non il miglior modo di dare avvio alla stagione, ma certamente Conte saprà gestire al meglio anche questa particolare situazione personale.