Ecuador-Brasile 0-3 e netta vittoria della nazionale verdeoro nella gara valida per la qualificazione ai mondiali di Russia 2018. In rete sono andati Neymar (su rigore) e Gabriel Jesus con una splendida doppietta.

Buona dunque la prima per Tite, nonostante i 2800 metri di altitudine di Quito, città che ha spesso tirato clamorosi sgambetti al Brasile, che in Ecuador non vinceva dal 1983.

Il neo commissario tecnico verdeoro scegli molti ‘italiani’ per il suo esordio. Alison tra i pali, poi difesa con Dani Alves e Marcelo esterni e Marquinhos-Miranda centrali. Casemiro e Paulinho davanti alla retroguardi con il trio composto da Renato Augusto, Willian, Neymar alle spalle dell’unica punta Gabriel Jesus.

L’Ecuador ha risposto con un 4-4-2: Domínguez tra i pali; Paredes, Achilier, Arturo Mina e Walter Ayoví in difesa. Centrocampo con Gruezo, Noboa, Enner Valencia, Jefferson Montero e attacco affidato alla coppia Caicedo-Bolaños.

La svolta nella ripresa. L’ingresso di Coutinho imprime maggiore incisività al Brasile, che passa al 27′. Dominguez atterra Gabriel Jesus: rigore trasformato da Neymar.

Nel finale Gabriel Jesus si esalta due volte. la prima al 41′, con un colpo di tacco. La seconda al primo minuto di recupero.

Con questa vittoria il Brasile sale al quinto posto. Ora come ora sarebbe chiamata a disputare lo spareggio contro una nazionale dell’area oceanica.