Argentina-Ururguay 1-0 nella sfida che regala alla nazionale albiceleste la testa del girone sudamericano valido per le qualificazioni a Russia 2018. 14 punti per la squadra di capitan Messi, che ha deciso la partita con un gol sul finire del primo tempo. Serata da dimenticare per Dybala, espulso per doppia ammonizione poco dopo il gol della Pulce.

Edgardo Bauza, alla prima da ct dell’Argentina, ha mandato in campo un 4-2-3-1 con Mascherano e Biglia da vanti alla difesa ed il trio da urlo composto da Di Maria, Messi e Dybala.

Per l’Uruguay è stata una nottataccia. La Celeste, pur avendo un tempo in superiorità numerica per rimediare allo svantaggio, non è stata in grado di impensierire la porta difesa da Romero.

La gara è stata decisa da un tiro dal limite di Messi che non ha lasciato scampo a Muslera. Pochi minuti prima, al 32′, l’ex Lazio si era salvato anche con un po’ di fortuna: conclusione del pallone d’oro, palo e carambola sulla schiena del portiere con pallone sul fondo.

Nella ripresa Argentina non solo in controllo della partita, nonostante il 10 contro 11, ma anche vicina al raddoppio: al 7′ punizione del solito Messi e Muslera chiamato agli straordinari per la deviazione in angolo.

La classifica:
Argentina 14
Uruguay 13
Colombia 13
Ecuador 13
Brasile 12
Paraguay 12
Bolivia 6
Perù 4

Prossimo turno (martedì) Brasile-Colombia, Venezuela-Argentina, Uruguay-Paraguay, Cile-Bolivia e Perù-Ecuador.