Per le qualificazioni mondiali sono scese ieri in campo le nazionali dei gruppi D, G e I. Ecco i risultati delle altre.

GRUPPO G

La Spagna vince 2-0 in casa dell’Albania e vola in testa al gruppo G insieme all’Italia di Ventura. Il muro di De Biasi regge per un tempo, e per abbatterlo serve un errore individuale. Arriva dai piedi di Berisha al 55′: il portiere dell’Atalanta appoggia malissimo in uscita, Vitolo intercetta e pesca Silva che serve il più facile dei palloni per Diego Costa per l’1-0. Il raddoppio è di Nolito, appena entrato al posto di Vitolo, al 63′: l’attaccante del City sfrutta il passaggio di Nacho Monreal. Brutto infortunio nel finale per Sergio Ramos, costretto a lasciare il campo all’80′ per un problema al ginocchio sinistro. Aggancia l’Albania a 6 punti l’Israele, che supera 2-1 il Liechtenstein. Gara apparentemente già decisa nel primo tempo dalla doppietta di Hemed con due colpi di testa al 3′ e al 16′, ma il gran gol di Göppel in apertura di ripresa (49′) tiene il risultato in bilico fino al 90′.

GRUPPO D

Il Galles non va oltre l’1-1 a Cardiff contro una Georgia che se la gioca a viso aperto e porta a casa il primo punto in queste qualificazioni. In goal Bale, che al 10′ stacca più in alto di tutti sull’angolo di Ledley, e Okriashvili, che al 57′ si arrampica in cielo e infila Hennessey. L’Irlanda segna subito sul campo della Moldova con un destro da fuori di Long al 2′. Poi domina senza concretizzare e subisce il pari di Bugaev al primo minuto di recupero. Mattatore nella ripresa McClean: sinistro in mischia al 69′ e tocco facile su cross di Coleman al 76′ per il 3-1 finale. Gli irlandesi comandano il girone insieme alla Serbia. All’esame Austria, la Serbia strappa a Belgrado il successo per 3-2. Sabitzer (15’) e Janko (62’) rispondono alla doppietta di Mitrovic (6’, 23’). Dusan Tadic firma il goal-vittoria al 73’ con un destro.

GRUPPO I

Mandzukic decide la trasferta croata in Finlandia, mediante un colpo di testa sulla linea al 18’ che gli permette di “rubare” il gol a Kramaric, la cui conclusione sarebbe comunque entrata in porta. A Cracovia l’Ucraina supera per 3-0 il Kosovo. Apre al 31′ Kravets, poi Yarmolenko all’81′ e Rotan all’87′ chiudono i conti. Rimandato l’appuntamento coi tre punti per la Turchia di Terim, colpita due volte dall’Islanda: segnano Bjarnason al 42′ e Finnbogason al 44′. Islanda prima con la Croazia.