Italia-Bulgaria è l’ultima sfida della penultima tornata di match, prima delle gare del 10 e del 13 ottobre prossimi, valevoli per le qualificazioni agli Europei di Francia 2016. Al Barbera per la nazionale italiana si presenta la ghiotta chance di allungare sulle rivali del Gruppo H Croazia e Norvegia, impegnate nello scontro diretto in programma alle 18:00 a Oslo, e gettare una seria ipoteca per l’accesso alle fasi finali del torneo che si disputerà dal 10 giugno al 10 luglio del prossimo anno. Gara dunque decisiva per gli azzurri che contro Malta avevano ottenuto i tre punti senza brillare. Fondamentali i 3 punti, sempre, ma ci si aspetta qualcosa in più sul piano del gioco.

Alcuni esperimenti contro la nazionale maltese, tipo la coabitazione di centrocampo tra Pirlo e Verratti, avevano funzionato, altri decisamente no, con un tridente d’attacco troppo allargato. Troppo lo spazio tra la punta centrale Pellé e gli esterni Gabbiadini ed Eder e scarsa possibilità di dialogo. Altro grande problema con Malta: è mancata la spinta sulle corsie esterne, e a questo proposito Conte potrebbe decidere di spostare Darmian a sinistra e inserire Florenzi come terzino destro. A centrocampo, visto il test positivo del Franchi, potrebbe ripresentarsi la coppia Pirlo-Verratti e Parolo come terzo centrocampista o, in alternativa, Soriano. Novità invece per l’attacco in cui il ct potrebbe affiancare Candreva e Vazquez al perno centrale Pellè.

Con la sconfitta di Sofia contro la Norvegia le speranze di qualificazione per la Bulgaria si sono notevolmente ridotte ma finché l’aritmetica non la condanna, sottovalutare la nazionale guidata da Petev sarebbe un errore imperdonabile. Sostanzialmente invariata la disposizione tattica per quanto riguarda la difesa (con Aleksandrov e Bodurov centrali e Bandalovski e Minev esterni) e il centrocampo (con Chochev che ritrova il suo pubblico) a Palermo i bulgari potrebbero presentare alcune novità per quanto riguarda il reparto offensivo: fuori Micanski e Manolev, Tonev potrebbe giocare dal primo minuto al fianco di Popov, mentre Milanov si presenterebbe sulla trequarti dietro alla punta centrale Rangelov.

Italia (4-3-3): Buffon; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Darmian; Verratti, Pirlo, Parolo; Candreva, Pellè, Vazquez. All. Conte.

Bulgaria (4-2-3-1): Mitrev, Bandalovski, Bodurov, Aleksandrov, Minev; Dyakov, Chochev; Tonev, Popov, Milanov; Rangelov. All. Petev.