A sette anni dall’ultimo successo esterno in Champions League, a Basilea, la Roma si impone 2-1 sul Qarabag. Nel primo quarto d’ora Manolas e Dzeko regalano il doppio vantaggio, Henrique accorcia e fa tremare i giallorossi.

Qarabag-Roma: Manolas-Dzeko a segno, la riapre un errore di Gonalons

Apporta alcuni cambi Eusebio Di Francesco per l’impegnativa trasferta. Forzata l’esclusione, all’ultimo minuto, di Perotti, il tridente vede Defrel ed El Shaarawy supportare Dzeko. In mezzo al campo Pellegrini e Gonalons partono dall’inizio, con l’insostituibile Nainggolan. Gli azeri non hanno alcun timore reverenziale, ma al 7’ la Roma è già avanti: sulla respinta della difesa locale, Pellegrini scodella per la testa di Manolas che da pochi passi infila Sehic. Otto minuti dopo il bis. Dalla sinistra El Shaarawy innesca Dzeko e il bosniaco scarica in diagonale sotto la traversa. La pratica non è però del tutto chiusa. Anzi, a riaprirla definitivamente ci pensa Gonalons, reo di perdere al 28’ una palla sanguinosa: Ndlovu confeziona l’assist e Pedro Henrique trafigge Alisson.

Ndlovu rifila quasi la beffa

Al rientro in campo la Roma applica poca aggressività. Così al 5’ Michel prova la conclusione, che termina alta sopra la traversa. Gli azeri sradicano numerosi palloni a Gonalons, in giornata ‘no’, ma dopo un quarto d’ora calano. Kolarov calcia un sinistro velenoso, alto. Dunque Bruno Peres tenta il diagonale, respinto da Sehic. Poi ecco De Rossi sostituire Gonalons, e ciò nonostante la Roma non controlla con autorità. E a un minuto dalla fine Ndlovu sfiora di testa il beffardo pari, a Alisson battuto. Tre punti alla Roma, ora sola al secondo posto, con l’Atletico Madrid battuto in serata dal Chelsea.

QARABAG-ROMA 1-2
(primo tempo 1-2)
MARCATORI: Manolas (R) al 7′, Dzeko (R) al 15′, Pedro Henrique (Q) al 29′ p.t.
QARABAG (4-1-4-1): Sehic; Medvedev, Huseynov, Sadygov, Agolli; Garayev; Madatov (37′ s.t. Guerrier), Almeida, Michel (43′ s.t. Quintana), Henrique (31′ s.t. Elyounoussi); Ndolovu. A disp. Kanibolotskyi, Amirguliyev, Rzezniczak, Diniyev. All. Gurbanov.
ROMA (4-3-3): Alisson; Peres, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Pellegrini (36′ s.t. Strootman), Gonalons (22′ s.t. De Rossi), Nainggolan; Defrel (12′ s.t. Florenzi), Dzeko, El Shaarawy. A disp. Skorupski, Fazio, Gerson, Under. All. Di Francesco.
ARBITRO: Artur Dias (Por).
NOTE: spettatori 40.000 circa, tiri in porta 1-10, tiri fuori 5-4, angoli 4-9, fuorigioco 4-2; 1′ p.t., 3′ s.t. Ammoniti Garayev (Q), Pedro Henrique (Q), Gonalons (R) per gioco scorretto.