La disoccupazione in Italia starà anche raggiungendo vette inesplorate, ma ciò evidentemente non riguarda i nostri allenatori. È Fabio Capello, infatti, ad aver vinto la volata al trono parigino: secondo fonti italiane e transalpine, il tecnico friulano si è liberato dell’impegno con la Federazione russa, che stava provando a portare al Mondiale, e firmerà un contratto annuale con il PSG. Un bel regalo di compleanno per il neo-67enne ex allenatore di Milan, Roma e Juventus.

L’approdo di Capello alla corte di Leonardo – in cambio del versamento della clausola di 3 milioni di euro – consentirà finalmente a Carlo Ancelotti di sgusciare via dai tentacoli dello sceicco e rifugiarsi al Real Madrid, a cui si era promesso ormai da un paio di mesi. A completare il cerchio della fiducia, ecco spuntare il nome di Roberto Mancini: secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe l’epurato di lusso del Manchester City il candidato numero uno a prendere il comando della Russia.