Niente prova tv per Miralem Pjanic, “graziato” dal giudice sportivo in seguito al colpo rifilato a Mario Rui durante Roma-Empoli di sabato sera. Decisione sorprendente, ma solo a prima vista: le immagini fornite da Sky, infatti, hanno immortalato soltanto il contatto di spalla tra i due giocatori e, in seguito, l’empolese a terra dolorante, ma non il pugno che c’era stato nel frattempo da parte del centrocampista bosniaco. O, per dirla con le parole del giudice sportivo, “le immagini televisive non consentono di esprimere un giudizio certo circa la rilevanza disciplinare della condotta segnalata”. 

In altre parole: benché la logica faccia presupporre che Mario Rui sia stato effettivamente colpito dal romanista, l’assenza di immagini inequivocabili rende impossibile stabilire oltre ogni ragionevole dubbio quale tipo di colpo sia stato inferto al giocatore, e se in questo vi sia stata intenzionalità, un parametro necessario per arrivare a una sanzione per condotta violenta. Prova tv inapplicabile, insomma, e Pjanic regolarmente a disposizione di Rudi Garcia già dalla prossima settimana. Una buona notizia per la Roma, considerata l’emergenza a centrocampo, con De Rossi che ne avrà ancora per un mesetto e Strootman che ha già dato il suo arrivederci alla prossima stagione.

Photo credit: InfoPhoto