E’ stanotte la grande notte, e noi siamo pronti a viverla con il nostro pronostico Juventus-Real Madrid. Una notte che il calcio italiano sta aspettando da cinque anni, dall’ultima presenza di una squadra italiana nella semifinale della coppa più prestigiosa, dai tempi insomma dell’Inter di Mourinho e del Triplete: anche quella volta, il nostro singolo moschettiere si trovò ad affrontare i campioni d’Europa in carica, e sappiamo tutti come poi andò a finire, nella notte del Bernabeu (corsi e ricorsi). Questo genere di notte, invece, i tifosi della Juventus la stanno aspettando addirittura da 12 anni, dal maggio 2003, quando i bianconeri del Lippi-bis incrociarono le lame contro, altra coincidenza, il Real Madrid di Zidane, Figo, Raul e Ronaldo. E anche in quel caso ci ricordiamo tutti come si concluse il duello: con lo scalpo dei galacticos appeso al cinturone di Pavel Nedved.

Pronostico Juventus-Real Madrid

Tutto è cambiato, naturalmente. La Casa Blanca ha dovuto affrontare un lungo periodo di restauro prima di ripresentarsi in pompa magna nelle prime quattro d’Europa: ben otto anni sono passati tra la sconfitta contro la Juve del 2003 e il ritorno in una semifinale di Champions League con Mourinho, nel 2011; e ne sono dovuti trascorrere altri tre perché il madridismo riuscisse finalmente ad agguantare l’agognatissima Decima. La parabola bianconera è stata simile nella forma, ma perfino più profonda: Calciopoli, la Serie B, il lungo interregno conclusosi soltanto con l’arrivo di Antonio Conte, e quest’anno, finalmente, la consacrazione anche sul piano europeo con Max Allegri. I rapporti di forza sono chiari: il Madrid, pur contando le assenze, resta favorito nel doppio confronto. Ma forse lo è meno di quanto non si sarebbe pensato solo qualche mese fa. Ecco i nostri pronostici per le due semifinali di Champions League:

Juventus-Real Madrid X: quota 3,15

E’ la sedicesima volta che queste due squadre si affrontano nella massima competizione europea e il bilancio è molto equilibrato: 8 vittorie per il Real Madrid, 7 per la Juve e un solo pareggio, il 2-2 dell’anno scorso a Torino. Dato abbastanza anomalo, dal momento che nei duelli molto bilanciati il numero di pareggi, in proporzione, è decisamente più alto. Questo è il primo dei buoni motivi statistici per cui puntare sull’X. Un altro buon motivo è dato dal fatto che, al contrario, Ancelotti ha pareggiato ben 12 delle 22 gare disputate contro i bianconeri (5 vittorie e 6 sconfitte), a dimostrazione della prudenza e della sagacia del tecnico emiliano quando si tratta di affrontare la Juve. A complottare contro la vittoria di una o dell’altra squadra intervengono altri due numeri: finora il Real Madrid ha incassato una sola rete fuori casa in questa Champions League (dal Lugodorets); la Juve ha perso solo una delle ultime 54 gare ufficiali disputate davanti al proprio pubblico. Tutto sembra invitare a giocarsi il pareggio.

Barcellona-Bayern Monaco over 2,5: quota 1,75

In questo caso la scelta è decisamente più agevole ed è presto spiegata: di fronte ci saranno una squadra capace di segnare oltre 100 gol coi soli tre giocatori offensivi (il Barcellona), e una squadra che ha finora segnato 30 gol in 10 partite di Champions League, e che potrebbe presto battere il record di gol fatti in una singola edizione che peraltro già gli appartiene (31 nel 2012-13). Scommettere sul segno goal o sull’over 2,5 è quasi un obbligo. Se invece siamo in vena di brividi caldi, allora sentite questa: il Bayern ha giocato quattro volte al Camp Nou, vincendone tre. Lo 0-3 nella semifinale di due anni fa, con Guardiola sull’altra panchina, rappresenta peraltro l’ultima sconfitta interna in Europa dei blaugrana. Considerato il feeling dei bavaresi con la Catalogna, puntare su quel 2 quotato a 5,00 potrebbe rappresentare un rischio calcolato.