Penultima giornata di campionato, penultima tornata di pronostici Serie A per questa stagione. Si chiude con il botto, per carità, d’altra parte Juve-Napoli e Roma-Lazio sono partite di cartello, ma il fatto che gran parte dei giochi sia ormai fatta aggiunge un po’ di malinconia. Ma non fa nulla: come diceva Vespasiano, il denaro non puzza, per cui vediamo di procurarci qualche moneta sonante e profumata anche dal crepuscolo di questo torneo. Ecco il nostro consiglio per il multiplo:

Pronostici Serie A

Chievo-Atalanta under 2,5: quota 1,87

Due squadre salve, il Chievo da molto tempo, l’Atalanta da una settimana, un piacevole pomeriggio di sole nei pressi di un magnifico lago, le vacanze dietro l’angolo: diciamocelo, ‘sta partita potrebbe finire in qualunque maniera. Rovistando nelle statistiche, ci accorgiamo tuttavia che veronesi e bergamaschi sono quelli che hanno pareggiato più volte per 0-0 in questa stagione (sei volte ciascuno). Ora, magari l’atmosfera sarà troppo amichevole per un pareggio a reti bianche, ma un under ben pagato non ci sembra una cattiva scelta.

Empoli-Sampdoria 2: quota 2,85

Ne ha perse troppe di occasioni, la squadra di Mihajlovic, per gettarne al vento un’altra. Contro un Empoli in ciabatte serve necessariamente una vittoria, altrimenti una qualificazione all’Europa League che sembrava cosa fatta qualche settimana fa rischia di trasformarsi nel più doloroso dei rimpianti. I numeri, peraltro, sono dalla parte blucerchiata: in 17 precedenti di Serie A, l’Empoli è rimasto a secco di gol in 11 occasioni, perdendo in tutto 10 volte.

Milan-Torino 2: quota 2,85

Premessa, ci stiamo affidando alla pura superstizione. Scartabellando tra le statistiche, infatti, ci siamo accorti che negli ultimi 35 scontri diretti il Toro è riuscito a battere il Milan solo una volta: un 1-0 dell’autunno del 2001. In quella gara, Inzaghi sbagliò un rigore all’ultimo minuto e Galliani tolse la panchina a Terim per consegnarla a Carletto Ancelotti. Inzaghi, Ancelotti, panchina del Milan: vi dice nulla?

Lazio-Roma X: quota 3,25

Tensione alle stelle, polemiche feroci su Lotito, posta in palio altissima, squadre poco brillanti dopo una stagione estenuante, gol che arrivano col contagocce, il terrore di veder compromessa una stagione per mano dell’odiato rivale. Tutti gli ingredienti al posto giusto perché questo Lazio-Roma si trasformi in un “Molto rumore per nulla” e che il verdetto sul destino Champions League delle due squadre venga rimandato ancora di qualche giorno.

Un multiplo a quattro eventi che paga ben 52 volte la posta scommessa.