La 24.a giornata di Serie A si presenta come il turno delle risposte attese in vetta alla classifica. Innanzitutto quella della Juventus capolista, attesa da un altro match contro una veronese, il Chievo, dopo il 2-2 del Bentegodi che ha fatto inferocire Antonio Conte. Ma anche quella della Roma di Garcia, dolorosamente appiedata dal Napoli in Coppa Italia, e ovviamente quella del Napoli stesso, chiamato a dimostrare di essere una squadra adatta non solo ai grandi appuntamenti, come suggerirebbero, tra le altre, le recenti larghe vittorie contro Milan e Roma. Ecco il nostro consiglio per il multiplo:

Atalanta-Parma goal: quota 1,78

Nelle ultime 4 partite, l’Atalanta ha fatto registrare 4 no goal, il Parma 3. Inoltre, i ducali sono andati in gol in 8 delle 10 trasferte fin qui disputate, mentre i bergamaschi sono rimasti all’asciutto davanti al pubblico amico in una sola occasione su 11. Tanti indizi che ci conducono dritti verso il goal

Juventus-Chievo over 2,5: quota 1,57

L’ultima volta che Conte ha perso le staffe era stato dopo il tracollo di Firenze: risultato, la Juve ha iniziato a prendere a sberle chiunque e non si è più fermata fino al pari dell’Olimpico contro la Lazio, il 25 gennaio, ovvero 3 mesi più tardi. Insomma, non vorremmo essere nei panni del Chievo, peraltro reduce da due rotonde sconfitte contro Lazio e Udinese

Sassuolo-Napoli 2: quota 1,57

3 gol al Milan, 3 gol alla Roma: Rafa Benitez si conferma tecnico da grande sfida, ma se vuole tenersi caro il posto farà meglio a conquistare la qualificazione alla Champions League, e per farlo dovrà tornare a macinare anche contro le piccole, dopo i 2 miseri punti raccolti contro Bologna, Chievo e Atalanta. Il Sassuolo ha perso 8 delle ultime 9 gare e ha tutta l’aria di essere la vittima ideale per riprendere il discorso

Genoa-Udinese X: quota 3,00

Nelle ultime 8 partite, il Genoa ha pareggiato solo 2 volte; pochine, ma l’Udinese ha fatto anche meglio: 0, zero, nada, nihil. Considerando una classifica morbida per entrambe, soprattutto per i padroni di casa, non ci stupiremmo affatto se quella di Marassi fosse la gara destinata a riportare in auge il segno X

Verona-Torino goal: quota 1,70

Sfida ai piani alti per due squadre che tutti destinavano ai piani bassi. Filosofie simili, gioco simile, caratteristiche simili: nel bene (giocano bene e segnano spesso) come nel male (ne beccano altrettanti, in particolar modo il Verona, peggior difesa tra le prime 15 in classifica). Gara da goal se ce n’è una

Un multiplo a 5 eventi che paga circa 23 volte la posta giocata.