Pronostici della 36.a giornata di Serie A che a meno di sorprese  sarà quella che consegnerà alla Juventus il suo 30esimo scudetto, peraltro in una data, il 5 maggio, che evoca ai bianconeri dolcissimi ricordi, in grado di lenire almeno in parte la delusione per come è finita la corsa in Europa. Tutto da decidere, invece, per la volata-Europa League, con ben due scontri diretti in programma, derby di Milano compreso. E noi è qui che concentreremo la nostra attenzione:

Parma-Sampdoria under 3,5: quota 1,40

Poche storie: se c’è una squadra che merita di andare in Europa, questa è proprio il Parma. Club serio, allenatore serio, squadra seria (più Antonio Cassano), capace di giungere a 17 risultati utili consecutivi, prima di calare drasticamente in questo finale. Urge una scossa e potrebbe, anzi deve arrivare contro una Sampdoria che davvero non ha più nulla da chiedere a questa stagione. D’altra parte, i gialloblu sembrano davvero sulle gambe, come dimostra il singolo punto raccolto nelle ultime 3 uscite, con un gol all’attivo e 4 al passivo. Puntiamo su un match a basso contenuto realizzativo

Chievo-Torino X: quota 3,10

Il Chievo non pareggia da 15 partite, ovvero dal 25 gennaio, 1-1 al San Paolo contro il Napoli. Anche il Toro è squadra che dà poca confidenza al pari, uscito soltanto una volta negli ultimi 3 mesi, quel rocambolesco 3-3 contro la Lazio di un paio di settimane fa. Entrambe le squadre hanno bisogno di vincere per continuare a sperare nel rispettivo obiettivo (salvezza ed Europa League), motivo per il quale confidiamo che finalmente esca fuori il dannatissimo segno X

Milan-Inter 1: quota 2,60

Una volta, i derby che valevano una stagione si disputavano in momenti-chiave per la corsa scudetto o perfino della Champions League; invece, in questo Medioevo milanese, invece, ci si contenta di un derby decisivo per la corsa alla zona Europa League. Fatta questa doverosa quanto mesta premessa, elenchiamo i motivi per cui riteniamo si debba puntare sulla vittoria rossonera. Uno: l’ultima volta che entrambe le squadre si sono trovate a lottare per il 5-6 posto correva il 2000-01, e il derby di maggio finì 6-0 per i rossoneri. Due: nei 10 derby di Milano fin qui disputati, Walter Samuel ha lo stupefacente score di 10 vittorie, e prima o poi la legge dei grandi numeri dovrà chiedere il suo tributo. Tre: il Milan non vince un derby da oltre tre anni. Quattro: l’Inter non fa registrare il segno 1 dal 9 marzo, 9 partite fa. Cinque: Clarence Seedorf è al suo terzo esordio, questa volta come allenatore, nel derby della Madunina e gli altri due (esordio con la maglia dell’Inter ed esordio con la maglia del Milan) li ha vinti entrambi. E soprattutto è abbastanza abile, orgoglioso, fortunato e rompiballe da vincere proprio quel derby che forse Adriano Galliani farebbe a meno di vincere

Lazio-Verona over 2,5: quota 1,55

Sfida delicata per la rincorsa al sesto posto, la Lazio dei piccoli passi contro il Verona degli alti e bassi, e scusate la rima. Degli ultimi 5 scontri diretti giocati all’Olimpico, la Lazio ne ha vinti 5, segnando ben 4 reti di media a partita. Un’abbondanza che viene replicata anche negli score mensili di entrambe le squadre: le ultime 5 gare della Lazio si sono chiuse con 21 reti totali (4,2 a partita), esattamente lo stesso numero registrato nelle ultime 5 del Verona. Insomma, se questo non è un match da over 2,5…

Un multiplo a 4 eventi che paga oltre 18 volte la posta in palio