Chiusa, con molto rammarico, la lunga parentesi europea di questo autunno, ci possiamo concentrare unicamente sui pronostici del calcio nostrano. La 16.a giornata di Serie A si allungherà su ben tre giorni, dall’anticipo di oggi tra Catania e Verona, al super Monday Night tra Milan e Roma. In mezzo, tante partite interessanti: la Juventus cerca di asciugarsi le lacrime turche contro il Sassuolo, mentre nel posticipo domenicale del San Paolo ci sarà l’amarcord di Walter Mazzarri.

Lazio-Livorno 1: quota 1,55

Destra contro sinistra a livello di tifoserie politicizzate, destra contro destra a livello di posizione in classifica, questo Lazio-Livorno è una sfida da codice rosso per più di un motivo. I biancocelesti, in crisi nera, sono alla disperata ricerca di un successo che in campionato manca dal 27 ottobre scorso; il Livorno ha interrotto contro il Milan il filotto di 3 sconfitte consecutive, ma la classifica dice terz’ultimo posto e la posizione di Nicola non è più salda di quella del collega Petkovic. Puntiamo sull’orgoglio si Hernanes e compagni

Genoa-Atalanta under 2,5: quota 1,60

La cura-Gasperini ha funzionato alla grande, nonostante la sconfitta in rimonta subita a Cagliari, mentre l’Atalanta di Colantuono non attraversa il suo momento migliore: una sola vittoria nelle ultime 7 gare e, soprattutto, 4 kappaò filati lontano da Bergamo. Eppure, il dato che più ci colpisce è un altro: l’under 2,5 è uscito in 11 delle ultime 15 partite dei rossoblu, mentre per i nerazzurri la statistica si abbassa a 10 su 15. Per non parlare degli scontri diretti: ci sarà un motivo se nelle ultime 24 sfide nessuna delle due squadre è mai andata oltre le 2 reti segnate

Chievo-Sampdoria X2: quota 1,59

Dopo il Genoa, ecco altre due squadre che hanno iniziato a volare dopo aver piazzato in panchina un loro pezzo di storia. Parliamo del Chievo, che da quando è tornato Eugenio Corini non fa altro che vincere (3 successi filati, compreso quello nel derby), e della Sampdoria, che con Sinisa Mihajlovic ha interrotto la sequenza di sconfitte e ha messo insieme 5 punti in 3 gare per nulla banali, contro Lazio, Inter e Catania. Le statistiche storiche ci dicono che il Chievo ha vinto solo una volta al Bentegodi contro la Sampdoria, ovvero lo scorso anno. E, soprattutto, che mai nella sua storia ha centrato 4 vittorie consecutive: ci è andato vicino più volte (con Delneri, poi l’ultima l’anno scorso, quando fu fermato dal Torino dopo aver battuto Genoa, Cagliari e Roma), ma non ce l’ha mai fatta. Dovrà aspettare ancora, noi andiamo con l’X2

Fiorentina-Bologna over 2,5: quota 1,73

Al Franchi, la Fiorentina è una macchina da gol, fatti ma anche subiti: in 7 gare, i viola sono andati a segno 16 volte, incassando 12 reti, per una media di 4 gol complessivi a partita. Il Bologna, da parte sua, incassa in media 2 gol ogni volta che si allontana da casa; e, in generale, con 28 gol al passivo è la seconda peggior difesa del campionato. La netta impressione, insomma, è che possa essere una gara con almeno 3 gol totali

Juventus-Sassuolo under 3,5: quota 1,57

Le scorie fisiche della terribile due-giorni turca si faranno sentire, ma le scorie psicologiche fanno ancora più paura: l’obiettivo di migliorare la performance in Champions League dello scorso anno è naufragato nel peggiore dei modi nella fanghiglia di Istanbul e le ripercussioni sul morale della truppa di Conte (tapiro d’oro della settimana) sono ancora tutte da verificare. Certo, la Juventus in Italia ha il suo feudo elettivo e, prima della strana “partita” contro il Galatasaray, la condizione dei bianconeri era scintillante a dir poco (7 vittorie consecutive, 15 gol fatti e 0 subiti), e il Sassuolo, 1 punto nelle ultime 2 partite, non sembra esattamente un ostacolo insormontabile. Non abbiamo molti dubbi sul riscatto bianconero, ma propendiamo per un segno under 3,5

Napoli-Inter goal: quota 1,65

Walter Mazzarri torna per la prima volta al San Paolo da ex, Rafa Benitez incontra per la prima volta l’Inter da ex. Un intreccio saporito di cuori in cerca di rivalsa che aggiunge pepe a una sfida già importante di suo, vuoi per la tradizione, vuoi per la classifica, e vuoi anche per il momento non esaltante che stanno vivendo le due squadre. I partenopei stanno ancora leccandosi le ferite inferte loro dall’immeritata eliminazione dalla Champions League, i nerazzurri stanno facendo i conti con quei 3 pareggi consecutivi che hanno drasticamente ridimensionato le loro ambizioni, forse prematuramente gonfiate dall’ottimo inizio di stagione. Quel che è certo è che si affronteranno i due migliori attacchi del campionato e le due difese che, in questo momento, stanno più soffrendo tra le grandi d’Italia (il Milan è fuori concorso). Andiamo con il goal

Un multiplo a sei eventi, prudente e razionale, che comunque paga circa 19 volte la posta.