Siamo pronti coi pronostici relativi alle gare della 3.a giornata dei gironi di Europa League, in programma oggi 23 ottobre. Il Napoli è impegnato contro gli svizzeri dello Young Boys alle ore 19, lo stesso orario in cui la Fiorentina cercherà di dimenticare il brutto kappaò contro la Lazio, a Salonicco contro il PAOK. Inter e Torino, invece, saranno impegnate entrambe alle 21.05 ed entrambe in casa, rispettivamente contro i francesi del St Etienne e i finlandesi dell’HJK Helsinki. Ecco il nostro consiglio per il multiplo:

Partizan-Besiktas goal: quota 1,80

Serbi e turchi hanno un paio di cose interessanti in comune: sono in testa ai rispettivi campionati, dove non hanno ancora perso nemmeno una partita – il Parzitan è addirittura a punteggio pieno – ma in Europa sono nei guai, dal momento che sono entrambe ancora a secco di vittorie. Insomma, entrambe hanno assoluta necessità di vincere: prevediamo un match aperto, con ampie possibilità di gol da entrambe le parti.

Celtic-Astra Giurgiu 1 con handicap: quota 2,80

Ghiotta occasione per i Bhoys, che affrontano l’ultima della classe mentre Salisburgo e Dinamo Zagabria si rubano punti a vicenda. Inutile dire che gli scozzesi vanno a caccia di una vittoria che li proietterebbe di slancio verso la qualificazione, e considerando il ruolino di marcia degli avversari, che non vincono da un mese e che in due partite del girone hanno beccato sette reti, l’impresa sembra tutt’altro che impossibile.

Inter-St Etienne goal: quota 1,85

Un obbligo morale, più che un pronostico. Il pareggio in extremis strappato al Napoli non ha risollevato i nerazzurri dalla profonda involuzione delle ultime settimane e una vittoria in Europa League, dove finora le cose sono andate bene, è essenziale anche per recuperare autostima in vista del campionato, oltre che per rinsaldare la posizione di leadership nel girone. Ma va anche detto che il St Etienne è reduce da due 0-0 consecutivi nel girone e un segno goal ci sembra la giocata più stuzzicante

PAOK-Fiorentina over 2,5: quota 2,15

Trasferta insidiosa per la Fiorentina, che va a Salonicco ad affrontare la capolista del campionato greco. I bianconeri sono capaci di accendersi spesso, come dimostrano le varie goleade rifilate tra Grecia ed Europa (6-1 alla Dinamo Minsk alla prima giornata), ma anche i viola si accendono spesso quando vedono bianconero. Scherzi a parte, in EL la Fiorentina non ha palesato finora limiti offensivi che la affliggono in campionato (doppio 3-0), per cui ci aspettiamo una gara potenzialmente piena di reti.

Un multiplo a soli quattro eventi che paga 21 volte la posta in palio.