C’è chi ride e chi piange allo Stamford Bridge. Il Chelsea liquida per 3 a 0 il Middlesbrough, che dopo un anno sprofonda in Championship, e venerdì sul campo del WBA Conte potrà laurearsi campione d’Inghilterra al primo tentativo.

Chelsea, che prova di forza

I Blues partono arrembanti e già al 2’ Alonso centra in pieno la traversa. Poi al 23’ sbloccano la gara: Fabregas serve Diego Costa che infila il pallone tra le gambe di Guzan. Gli ospiti faticano a contenere le avanzate dei londinesi. E al 34’ Alonso, imbeccato da Azpilicueta, trafigge con un diagonale per la seconda volta Guzan. Non ancora sazio, il Chelsea continua ad attaccare ferocemente. Alla prima azione della ripresa Pedro trova la traversa. Poi ancora Alonso, Cahill e Fabregas sfiorano il definitivo colpo del ko. Che arriva al 65’: Fabregas pesca Matic, preciso nel suo rasoterra. Nel finale Conte regala 9’ a John Terry, che lascerà la squadra della capitale a fine stagione.

Conte: “Vittoria cruciale”

“E’ arrivata una risposta importante in un momento decisivo - dice Antonio Conte dopo la gara -. In ogni stagione ci sono dei momenti particolari, in cui hai l’opportunità di ammazzare l’avversario sportivamente. Oggi avevamo una grande chance e abbiamo dimostrato grande volontà, vincendo contro una squadra che aveva l’ultima chance di rimanere in Premier”. Un’annata che procede a meraviglia: Esaltante perché l’obiettivo era tornare in Champions. All’inizio non è stato semplicissimo, ma ho avuto l’opportunità di lavorare con dei seri professionisti, che si sono messi a disposizione. Nel momento in cui si sposa una causa e si fa fatica, sono contento che poi arrivino i risultati perché ci ripagano di grandi sacrifici”. E sulla rinuncia a Kantè: “Ha avuto un problema muscolare. Non era in condizioni ottimali e ho preferito non rischiare, anche perché abbiamo Fabregas che è in un un momento straordinario, così come Matic. La nostra forza comunque resta la squadra e continuerà a essere la squadra”.