Giunge dalla Lega Calcio Serie A la conferma del posticipo del derby Lazio-Roma che si giocherà, stando allo spostamento ufficiale, lunedì 25 maggio alle ore 18, ovvero in orario pre-serale per questioni di ordine pubblico. Viene così accolta la richiesta effettuata dalla società SS Lazio che aveva espressamente fatto notare la svantaggiosa concomitanza di eventi che avrebbe sicuramente creato problemi per le tempistiche di recupero in seguito alla finale di Coppa Italia infrasettimanale tra Lazio e Juventus (tra l’altro anticipata rispetto alla data iniziale) avvantaggiando la Roma in un match fondamentale per l’ingresso in Champions League. la società biancoceleste aveva chiesto di giocare domenica sera invece della domenica pomeriggio come da programma, ma in seguito alla decisione del Prefetto Pecoraro del 2013, confermata dal suo successore Gabrielli, secondo la quale non si possono giocare derby capitolini in notturna, orario e data sono stati variati.

Naturalmente lo spostamento del derby a lunedì 25 alle ore 18 con la decisione di Maurizio Beretta della Lega Calcio di assecondare le richieste di Lotito ha scatenato nuove polemiche concretizzatesi nell’ira della Roma che accusa implicitamente la Lega Calcio di essere succube del presidente laziale protestando per uno spostamento che penalizza i tifosi della capitale (le 18 pomeridiane rappresentano di fatto un ostacolo per coloro che in un giorno feriale a quell’ora ancora lavorano) e minacciando un ricorso, nel malcontento di Sky che con la Lega Calcio ha accordi precisi pagati a suon di milioni di euro e, infine, nei malumori di una parte della città che si troverà logisticamente in ostaggio di un evento sportivo piuttosto ingombrante. La capitale peraltro conoscerà una settimana davvero intensa e trafficata visto che mercoledì 20 maggio ospiterà all’Olimpico la finale di Coppa Italia.