Il Portogallo è Campione d’europa. La Francia ha giocato, ha calciato, ci ha provato ma l’opportunismo del Portogallo, che ha avuto per tutto il torneo continentale, vince grazie al gol del neo entrato Eder al 109° minuto del secondo tempo supplementare.

Una partita emozionante, piena di colpi di scena, di colpi, di accelerazioni e anche di falene, infatti Parigi è stata invasa dalle farfalle notturne. L’infortunio nei primi minuti della partita di Cristiano Ronaldo manda sotto shock la squadra di Fernando Santos. Il fenomeno lusitano ha dovuto lasciare prematuramente per un contatto con Payet e in lacrime ha dovuto abbandonare la sua squadra ma solo fisicamente perché il carisma di CR7 si è fatto sentire ovunque ed ha aleggiato su Parigi per tutto il match.

La Francia ha diverse occasioni per andare in vantaggio, prima con Griezmann, due volte di testa, poi una grande occasione con Giroud che si smarca benissimo ma ancora una volta Rui Patricio impedisce alla Francia di andare in vantaggio con un altro salvataggio prodigioso. Il Portogallo prova a rispondere ma non riesce ad impensierire Lloris fino al cross di Nani che prende in contrattempo il portiere del Tottenham che deve smanacciare sulla linea di porta.

L’ultima grande occasione prima dei tempi supplementari è il palo del neo entrato Gignac. L’attaccante che attualmente gioca in Messimo, entrato al posto di Giroud, riceve palla in area di rigore, finta e contro finta il difensore lusitano, si gira e chiude il suo destro che finisce sul primo palo salvando il Portogallo.

Si va, dunque, ai tempi supplementari con Cristiano Ronaldo che si trasforma in allenatore e continua a dare indicazioni ai suoi giocatori e si dispera per la traversa colpita su calcio di punizione colpito da Guerreiro che pareggia i conti sui ferri colpiti. Pochi minuti dopo la Francia perde un brutto pallone a centrocampo, la palla arriva ad Eder che resiste alla carica di Koscielny, Matuidi e Sissoko non chiudono la sua percussione Umtiti non esce in pressione ed Eder calcia sul primo palo e Lloris non riesce a parare il diagonale. Portogallo-Francia 1-0.

La Francia prova ancora ad attaccare, Deschamps inserisce anche Martial ma il Portogallo, su indicazioni della coppia Santos-Ronaldo, resiste e vince Euro 2016. Ronaldo conquista l’europeo e fa un passo verso il pallone d’oro. Il Portogallo vince il suo primo torneo europeo e si vendica 12 anni dopo la sconfitta in finale in casa ai danni della Grecia mentre la Francia, che non ha fatto una meravigliosa partita, merita comunque un applauso.

Il Meglio

Joao Mario è stato sicuramente il migliore in campo del Portogallo. Ha fornito alla squadra grande duttilità, corsa, tecnica, tattica, passaggi precisi, velocità e grande educazione tecnica. Voto 8.

Il Peggio

Probabilmente Pogba avrebbe potuto fare qualcosa in più ed invece è stato relegato, proprio da Deschamps, in un ruolo più da regista che da mezzala e da incursore. Le occasioni i galletti le hanno avute ma è mancata fantasia e lucidità. Voto 5.