Porto, parolina che rievoca piacevoli ricordi ai fan bianconeri. In attesa del match previsto questa sera (calcio d’inizio alle ore 20.45), sono tre i precedenti di Porto-Juventus con zero sconfitte italiane.

Juventus-Porto 2-1

Primo confronto nientemeno che una finalissima, quella di Coppa delle Coppe 1984. Sul campo neutro di Basilea le due squadre si ritrovarono l’una di fronte all’altra. A imporsi la “Vecchia Signora” per 2-1, che festeggiò in questo modo il suo secondo titolo europeo. Portatasi in vantaggio grazie al bellissimo gol di Vignola. Sousa riequilibrò i conti, ma Boniek appose la firma decisiva su una notte indimenticabile. Era la Juve di Trapattoni, che poi metterà in bacheca pure la Supercoppa Europea.

Porto-Juventus 0-0

Entrambe abituate a calcare il massimo palcoscenico europeo, Porto e Juventus hanno incrociato il loro cammino in Champions soltanto nella stagione 2001/2002. La squadra di Marcelli Lippi venne sorteggiati nella prima fase a gironi con Rosenborg e Celtic Glasgow. Nefasti i ricordi legati all’andata. In programma il 12 settembre 2001, fu rinviata dopo l’attentato alle Torri Gemelle. La partita andò così in scena un mese dopo al vecchio stadio As Antas. Finì 0-0, con le contendenti che giocarono piuttosto bene. Nel primo tempo i lusitani palesarono una netta superiorità sul campo. Deco giostrò con la solita classe nella zona mediana e in più occasioni costrinse Buffon a interventi complicati. A salire in cattedra dopo l’intervallo fu Del Piero, in coppia con Salas. Difesa avversaria che concesse tuttavia poco alle avanzate nemiche e nemmeno un buon tentativo di Zambrotta su calcio d’angolo impedì lo 0-0.

Juventus-Porto 3-1

Terza e ultima sfida disputata a Torino. Il vantaggio di Clayton creò allarme fra il pubblico di casa, ma i gol di Del Piero, Montero e Trezeguet decretarono rimonta e passaggio al turno successivo. Qualificazione che conquistarono poi anche gli avversari all’ultima giornata.