E alla fine ne rimase soltanto uno. Il finale thrilling del campionato portoghese assomiglia tanto a quello di Highlander, l’Ultimo Immortale.

Nel big match della Liga lusitana, fissato alla penultima giornata, il Porto supera il Benfica (2-1), lo scavalca in classifica e resta unica squadra imbattuta in Europa.

I Dragoni sono a un solo turno dalla conclusione del loro straordinario campionato, ma devono ancora superare l’ultimo ostacolo, quello della rivelazione Paços de Ferreira, la terza incomoda che si è clamorosamente qualificata per i preliminari di Champions League.

Se dovessero chiudere il torneo da imbattuti, gli uomini di Vitor Pereira eguaglierebbero il primato (doppio) che appartiene allo stesso Benfica e che risale alle stagioni 1972-73 e 1978-79. La prima terminò con il bilancio “monstre” di 28 vittorie e 2 pareggi; la seconda con 21 successi e 9 pareggi.

In questo 2012-13 il Porto ha invece finora concesso 6 pareggi in 29 gare (23 le vittorie).

Nelle altre competizioni stagionali ha invece perso due volte contro il Braga (una al quinto turno della Coppa di Portogallo e una in finale di Coppa di Lega), più in due gare di Champions contro Psg (fase a gironi) e Malaga (eliminazione diretta).

Le altre squadre dei campionati di vertice che hanno chiuso un torneo senza sconfitte sono il Milan di Capello (1991-92), l’Arsenal di Wenger (2003-04) e la Juventus di Conte (2011-12).

Va poi ricordato il secondo posto senza sconfitte del Perugia di Castagner (1978-79).

Foto: Infophoto.