Il Paris Saint-Germain sarebbe disposto a proporre alla Juventus una maxi offerta che di 78 milioni di euro pur di arrivare al francese Paul Pogba, mentre per il giocatore sarebbero pronti 8 milioni di euro a stagione.  Nel nuovo contratto, i bianconeri potrebbero garantirgliene 4,5 circa.

Tanti soldi. Una cifra spropositata. Proprio ieri il Presidente della Juventus, Andrea Agnelli è stato a Parigi, ospite all’Unesco, per presentare alcuni progetti della sua società legati al calcio e al razzismo. Nell’occasione ha  definito il fenomeno francese come ‘patrimonio dell’umanità’ e lo ha praticamente blindato. Il numero uno del club piemontese ha voluto anche tranquillizzare relativamente al rinnovo del contratto di Conte affermando che i suoi sogni ‘coincidono’ con quelli del tecnico salentino.

Tornando a Pogba. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, nella splendida cornice del centro di Parigi vi sarebbe stato un incontro tra Agnelli e il ricco presidente del Psg, Nasser Al Khelaifi. E’ già parecchio tempo che i Campioni di Francia sono sulle tracce della stellina di Lagny sur Marne e, nel rendez vous di ieri, potrebbero avere nuovamente manifestato il loro interesse direttamente al Presidente bianconero, faccia a faccia. Sul giovane fenomeno incombe anche l’interessamento di altre società tra le quali il Real Madrid come riporta Marca.

Sicuramente l’ incontro di Parigi riporta un po’ d’ansia nei tifosi della Vecchia Signora che non vorrebbero mai vedere partire un giocatore giovane e con potenzialità infinite come il Polpo. A soli 20 anni domina il centrocampo con la personalità e la presenza di un veterano. In sostanza è un campione e ha molte probabilità di divenire uno dei più forti nel suo ruolo.

Bisogna anche considerare, però, che cedendolo la Juventus avrebbe un immenso tesoretto da reinvestire sul mercato, come fece con la partenza di Zidane, e che a certe offerte diventa difficile rinunciare. E’ impossibile poi competere con la proposta di 8 milioni che pare possa giungere al ragazzo dal Psg, ma perdere un calciatore dell’età del francese pare quasi uno spreco. I bianconeri sono già una squadra di tutto rispetto che, con qualche innesto importante, potrebbe rendersi competitiva anche ad altissimi livelli europei. Non c’è bisogno di ricostruire o di rifondare, ma di migliorare. Pogba fa parte del progetto e cederlo sarebbe davvero un peccato.

Il Presidente Agnelli ieri ha rassicurato i tifosi, conviene fidarsi delle sue dichiarazioni.