Juventus, Real Madrid, Francia, e sullo sfondo la Champions League e il Pallone d’Oro: avevamo già visto questi protagonisti in azione nell’estate del 2001, quando Zinedine Zidane lasciò Torino per diventare il pezzo più pregiato del nuovo museo galactico inaugurato l’anno prima da Florentino Perez a Madrid, per l’astronomica cifra di 150 miliardi di lire. Ora, a 15 anni di distanza, un altro asso francese della Juve potrebbe battere lo stesso percorso: secondo quanto riportato oggi da AS, infatti, Paul Pogba sarebbe il nuovo oggetto del desiderio della Casa Blanca. E il suo principale sponsor, tu guarda il caso, si chiama proprio Zinedine Zidane.

Per arrivare al numero 10 bianconero, il Real Madrid è disposto a scendere in guerra con il Barcellona – non che da quelle parti sia considerato un dispiacere, anzi – club che da molto tempo ha messo gli occhi e parte delle zampe su Pogba. L’estate scorsa Braida e Soler hanno più volte parlato con Marotta e Paratici, ma il blocco del mercato blaugrana ha impedito di chiudere subito l’affare. Si dice sia stata strappata una sorta di promessa in vista del 2016, ma nulla di scritto e nulla di vincolante; ed è in questo interstizio che Perez vuole infilare il suo piede di porco dorato.

Certo, c’è da superare la grana-Raiola, che non ha grande feeling con il Real Madrid (“un club che compra i giocatori come fossero asciugamani e li tratta come schede usa-e-getta“, secondo una sua recente definizione) mentre va d’amore e d’accordo con la dirigenza blaugrana, Joan Laporta in particolare, nonostante la vicenda Ibrahimovic di qualche anno fa. D’altra parte, Mino ha già dato ampia dimostrazione di credere nella massima di Vespasiano “pecunia non olet”, il denaro non puzza, e difficilmente si metterebbe di traverso di fronte a una sontuosa offerta blanca per il proprio assistito (e di conseguenza anche per sé).

Oltre che sul vil denaro, Perez può contare su due preziosi alleati. Il primo, come detto, è Zidane, che avrebbe indicato in Pogba il principale obiettivo per la prossima stagione. Il secondo, a sorpresa, è Cristiano Ronaldo, che ha definito il francese come uno dei giocatori “con maggior potenziale” al mondo, insieme a Neymar e Depay. Con due benedizioni del genere, e con un gruzzolo non inferiore agli 80-90 milioni di euro, l’affare è possibile. Pogba, intanto, al gala di Zurigo ha firmato una maglia del Barcellona e una del Real Madrid: ha già capito come funziona.