La Juventus ha risposto al Real Madrid, che chiede in questa sessione di calciomercato Paul Pogba: servono 120 milioni di euro più Toni Kroos. Uno scenario apocalittico, ma se i bianconeri dovessero davvero portare a termine quest’operazione con questi termini economici, avrebbero davvero fatto bingo.

Ma a situazione nasce prima di tutto da Alvaro Morata: l’attaccante sembra sempre più vicino ad un approdo in Premier League, tanto che il Real ha deciso di pagare alla Juventus 30 milioni di euro esercitando di fatto il diritto di “recompra”. L’obiettivo dei blancos è di rivenderlo a cifre più alte, anche 60 milioni di euro, ma intanto la Juventus ha pronto un cospicuo aumento dell’ingaggio per l’attaccante, nella speranza di convincerlo a non partire.

Intanto si preparano anche le cessioni, su tutte quella di Paul Pogba: i bianconeri, ad esplicita richiesta del Real Madrid, ha fatto sapere che serviranno 120 milioni di euro più il cartellino per intero del centrocampista tedesco Toni Kroos affinché Pogba possa lasciare la Torino bianconera. La verità è che, forse, stiamo parlando di cifre fin troppo esagerate e che quindi servirà la mediazione dell’agente del giocatore, Mino Raiola, per trovare un punto di incontro: il compromesso potrebbe essere una cifra sui 60 milioni di euro più Toni Kroos.

Il giocatore, intanto, dopo il non splendido inizio di Europeo sta a guardare: cercherà di convincere il Real Madrid con prestazioni d’eccezione, anche se finora la sua classe non si è vista.