La situazione: Michel Platini è oggi a Torino in occasione della finale di Europa League che si disputerà questa sera proprio allo Juventus Stadium. Il francese premierà la vincitrice della sfida tra Benfica e Siviglia che si contenderanno la coppa. Gli eventi portano naturalmente a qualche domanda relativa alla Vecchia Signora.

Ironico, forse anche un po’ beffardo, il Presidente dell’Uefa intervistato da Sky risponde con una frecciatina a chi gli chiede quando potrà premiare la Juventus ‘prima che possa premiare la Juventus devo fare qualche mandato in più, può darsi. Io ad Andrea Agnelli l’ho detto, ma lui mi vuole all’Uefa ed evidentemente non vuole vincere…‘.  

Un altra graffio ai bianconeri che continuano a vivere un rapporto assolutamente conflittuale con le competizioni europee. Certamente non farà piacere ai tifosi juventini la tanta ironia che circola attorno ai Campioni d’Italia e alla loro vera e propria maledizione per le coppe europee. Un tabù che si augurano possa al più presto essere superato.

Intanto parla anche Alessandro Del Piero. L’ex capitano e stella della Juventus afferma relativamente al suo futuro da calciatore ‘tornare in Italia assolutamente no: due anni fa ho fatto una precisa scelta e la mia parentesi italiana è conclusa con la Juventus. L’intenzione è quella di continuare ancora’ e prosegue ‘mi piacerebbe un’esperienza negli States, è uno scenario interessante. Ma anche il Giappone… Quando sei fuori vedi il mondo in maniera diversa: la mia scelta non sarà soltanto legata al giocare a pallone ma nel trovare un progetto a 360°’. Secondo Tuttosport per il campione pare prospettarsi la soluzione Toronto. Le alternativa sono Montreal o il Giappone. L’ex numero 10 bianconero racconta anche un aneddoto: da piccolo sarebbe stato vicino all’Inter.

LEGGI ANCHE:

Leonardo Bonucci figlio: è nato il piccolo Matteo, l’annuncio su Twitter

Calciomercato Juventus: il futuro di Conte e i tifosi, Sanchez più vicino, Vidal piace in Spagna