Terminate le visite mediche è arrivata anche la firma e l’ufficialità. Roberto Pereyra  giocherà nella Juventus.

Ecco il comunicato sul sito ufficiale del club piemontese:

‘La Juventus comunica di aver perfezionato l’accordo con l’Udinese per l’acquisizione a titolo temporaneo, fino al 30 giugno 2015, del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Roberto Maximiliano Pereyra a fronte di un corrispettivo di € 1,5 milioni da versare nel corso dell’esercizio 2014/2015.

Il contratto prevede, inoltre, la facoltà per Juventus di esercitare, al termine della stagione sportiva 2014/2015, il diritto di opzione per l’acquisizione a titolo definitivo del medesimo calciatore a fronte di un corrispettivo di € 14 milioni, pagabili in tre anni, che potrà incrementarsi di ulteriori massimi € 1,5 milioni al raggiungimento da parte di Juventus di determinati obiettivi sportivi entro il 30 giugno 2020.’

Nella presentazione il giocatore dichiara ‘Ho scelto la Juve perchè ho visto una squadra che ogni domenica deve giocarsi tutto per vincere’  prosegue  ‘Spero di fare come Camoranesi alla Juve: è stato un grande giocatore bianconero‘ ancora ‘Sono contento e orgoglioso di essere qui’ continua ‘Vestirò la maglia numero 37: è il numero che ho sempre avuto‘. Afferma poi ‘Tevez è un fenomeno, sappiamo tutti che tipo di persona che è. Qui alla Juve ci sono tanti campioni, come Pirlo, che hanno vinto tantissimo. La settimana prossima tornano tutti, li osserverò per imparare da loro. Sono qui per dare il mio contributo, c’è grande concorrenza, sarà difficile partire titolare ma sono pronto a dare il mio contributo. Di Natale mi ha paragonato a Vidal, parole che mi riempiono di orgoglio. Con Allegri parlerò piu avanti. L’Inter ha provato a inserirsi nella trattativa, ma io aspettavo la Juve’

Il nuovo tecnico dei piemontesi, Max Allegri,  potrà dunque contare sul giocatore argentino. Nato nel 1991 si caratterizza per la sua duttilità. Jolly di centrocampo, può essere schierato sia sulla fascia, ma anche come trequartista o attaccante esterno di destra . E’ ambidestro. Dotato di un fisico longilineo e di buona corsa. Possiede una discreta tecnica e un bel dribbling. Importanti doti offensive. E’ intelligente tatticamente.

Dopo aver iniziato la carriera nel River Plate, dove ha esordito in prima squadra a soli 18 anni si trasferisce all’Udinese per 2 milioni di euro. Il debutto con i friulani è a Celtic Park in una sfida di Europa League contro il Celtic Glasgow. Il suo esordio in serie A è proprio contro la Juventus nel gennaio 2012, mentre la prima rete nella nostra massima categoria arriva in una gara contro la Lazio nel successivo mese di aprile. Presto diviene titolare, anche a causa delle partenze di Asamoah e Isla proprio in direzione Juve, punto fermo della compagine di Guidolin. Ora è lui stesso a trasferirsi sotto la Mole.

Da dopo l’addio di Conte e l’arrivo di Allegri, la Juventus è scatenata sul calciomercato. Nel giro di pochi giorni sono giunte le ufficialità degli arrivi di Morata, Evra e Pereyra.

LEGGI ANCHE:

Coppa Italia 2014-2015: Juve in finale, Milan e Inter antagoniste

Calendario Juventus: sorteggiato il tabellone di Coppa Italia, i possibili incontri dei bianconeri

James Rodriguez al Real Madrid: aggiorniamo la classifica dei trasferimenti più costosi