Juventus e Udinese hanno raggiunto l’accordo. Roberto Pereyra è praticamente un nuovo giocatore dei piemontesi. Sconfitta la concorrenza dell’Inter.

L’intesa è stata raggiunta sulla base di un prestito a 1,5 milioni di euro con diritto di riscatto a favore dei piemontesi fissato a 11 milioni. Nella trattativa rientra anche Sorensen. Le visite mediche sono in programma per domani. Poi la firma del contratto e l’ufficialità.

E’ un argentino, classe 1991. E’ un jolly di centrocampo che può giocare anche trequartista o attaccante esterno di destra. E’ molto duttile. E’ ambidestro. Longilineo, dotato di buona corsa. Tecnico, ha un discreto dribbling e buone doti offensive. Bravo tatticamente. Il suo acquisto ha ricevuto l’avallo di Max Allegri a cui il calciatore piace parecchio.

Il Tucumano inizia la sua carriera nel River Plate (Argentina) dove esordisce  in prima squadra nel 2009 a soli 18 anni. Nell’estate del 2011 sbarca in Italia, all’Udinese, per una cifra vicina ai 2 milioni di euro. Questo rimarca l’importante plusvalenza realizzata dai friulani con la sua cessione alla Juve. Il 29 settembre 2011 debutta con il club del patron Pozzo. Il tutto avviene in una sfida di Europa League contro il Celtic Glasgow a Celtic Park. Tanta roba. Gioca la sua prima partita in serie A proprio contro la Vecchia Signora nel gennaio 2012. Le coincidenza giocano sempre strani scherzi. Poco più tardi segna la sua prima rete nella nostra massima categoria contro la Lazio. Nella stagione successiva assume un ruolo sempre più importante tra le fila dei friulani divenendone titolare. Sarà poi uno dei punti fermi della squadra allenata da Guidolin.

La Juventus (da dopo l’addio di Conte scatenata sul mercato con gli arrivi anche di Morata ed Evra) chiude così un altro affare con l’Udinese. Solo nelle ultime stagioni hanno percorso la medesima strada di Pereyra anche i vari Isla e Asamoah. I due arrivarono nell’estate del 2012 con la formula della comproprietà. Ora il loro cartellino appartiene totalmente ai bianconeri.

LEGGI ANCHE:

Calendario Juventus: sorteggiato il calendario di Coppa Italia, i possibili incontri dei bianconeri