I capocannonieri italiani all’estero? Si contano sulle dita di una mano. La straordinaria stagione di Graziano Pellè (27 reti) non è bastata al Feyenoord per qualificarsi alla Champions League (andrà in Europa League), ma è servita al centrattacco leccese a laurearsi topscorer dell’Eredivisie. Voluto espressamente da Ronald Koeman (che l’aveva già allenato all’AZ Alkmaar) l’ex attaccante del Parma, non solo ha raggiunto il suo massimo di marcature in una sola stagione (non ne aveva mai segnate più di 10) ma è anche diventato il quinto italiano topscorer in un campionato stranero.

Il primo era stato De Ponti a Malta, poi l’hanno seguito Vieri in Spagna, Negri in Scozia e Toni in Germania.

LA CRISI DEI BOMBER AZZURRI

Ecco il dettaglio:

GERMANIA

Luca Toni (Bayern 2007-08): 24 reti

MALTA

Gianluca De Ponti (Zurrieq 1985-86): 8 reti

OLANDA

Graziano Pellè (Feyenoord 2012-13): 27 reti

SCOZIA

Marco Negri (Glasgow Rangers 1997-98): 32 reti

SPAGNA

Christian Vieri (Atletico Madrid 1997-98): 24 reti

Foto: Infophoto.