Ci siamo quasi. Meno cinque ai Mondiali di Pechino. In attesa dei nuovi arrivi dall’Italia, la squadra azzurra continua il suo periodo di ambientamento a Dalian iniziato ormai da una settimana.

CALDO

Anche oggi una fitta coltre di umidità ha avvolto la skyline della città portuale cinese. Il caldo si fa sentire – ancora 30 gradi – ma il lavoro degli atleti italiani procede secondo i programmi. Intanto, la frizzante personalità di Chiara Rosa, appena nominata capitana, si fa puntualmente notare nell’Italia Team. “Questo è il mio sesto Mondiale - spiega la pesista padovana – e 10 anni dopo la mia prima esperienza ad Helsinki sono ancora qua. L’obiettivo è centrare quella che sarebbe la mia terza finale tra Mondiali all’aperto ed Olimpiadi. Pechino 2008 è stato il sogno di una bambina che diventa realtà. Ero la persona più felice del mondo, un’emozione incredibile. Ora quella bambina è cresciuta e si ritrova a fare il capitano della Nazionale come Nicola Vizzoni, un atleta che per me è un grande esempio. Per quello che mi riguarda, spero di sfoderare qui il miglior lancio della stagione (SB 18,13m, ndr). E se per caso dovesse saltare fuori il record italiano (è già suo con 19,15 dal 2007, ndr) – aggiunge scherzando – giuro che mi vedrete fare una gara sui 400 metri!“.

FASSINOTTI

Notizie da Marco Fassinotti. L’altista “brit-torinese” ha raggiunto già da qualche giorno il raduno pre-Mondiale della Nazionale britannica a Fukuoka (Giappone) al seguito del suo tecnico personale Fuzz Ahmed. L’azzurro si unirà al resto della squadra italiana direttamente a Pechino il 24 agosto.