Il Verona sta premendo per avere Giampaolo Pazzini e Daniele Bonera. I due calciatori, svincolati dal Milan, non sono però facilmente raggiungibili a causa degli alti ingaggi.

Pazzini Verona: La situazione

Nel giorno dell’inizio della preparazione estiva deglla squadra scaligera, Mandorlini ha parlato dell’interesse del direttore sportivo Riccardo Bigon per Giampaolo Pazzini (Bigon voleva portare l’attaccante al Napoli già due anni fa).

“E’ un calciatore che ci piace, ma non è facile acquistarlo. Certo è che vorrei avere la possibilità di allenarlo di nuovo sarebbe bello”. Il tecnico dell’Hellas si riferisce alla stagione 2003-2004, quando Mandorlini e Pazzini erano allenatore ed attaccante dell’Atalanta.

Sul calciatore, però, c’è una folta concorrenza. Tra i club interessati c’è anche il Betis Siviglia. Il club andaluso non si nasconde.

“Pazzini è il tipico profilo di giocatore che ci piace. Credo che l’attaccante italiano faccia al nostro caso, spero ci sia la possibilità di acquistarlo”. Sono le parole del presidente del Betis, Eduardo Macià.

Pazzini, 31 anni, è reduce da tre stagioni al Milan. Non brillantissima l’esperienza in rossonero, buono solo il primo campionato con 15 gol in 30 partite. Poi lo stallo. Due gol nel torneo 2013-2014, quattro nella passata stagione.

Pazzini ha dalla sua il fatto di non aver mai smesso di giocare con una certa continuità. Anche in un campionato non certo memorabile come quello finito a maggio, Il Pazzo è riuscito a mettere insieme 26 presenze.

Insomma, un calciatore che può dire ancora la sua. E soprattutto è a parametro zero: dettaglio non da poco. Il Verona è in pole position per l’acquisto.

Bonera Verona: la situazione

Per Bonera, l’Hellas deve battere la concorrenza dei cugini del Chievo. L’obiettivo è quello di non far salire oltremodo l’ingaggio del calciatore.

Non dovesse riuscire a giungere all’ex calciatore di Brescia, Parma e Milan, Bigon si fionderebbe su un prodotto del vivaio nerazzurro: Luca CAldirola, in uscita dal Werder Brema.