Pavel Nedved è tornato sull’addio di Antonio Conte alla Juventus. Il giocatore ne ha parlato in occasione di un’intervista rilasciata alla stampa ceca.

Ecco le sue parole: ‘Antonio ha dato le dimissioni perché non aveva le energie per continuare non per disaccordi con la dirigenza. Voleva già dimettersi a maggio, ma avevamo parlato e si era convinto di pensarci durante le vacanze. Quando è tornato ha deciso che non voleva continuare. Niente di quello che hanno detto i media sulle sue dimissioni è esatto, Conte era semplicemente stanco… La sua decisione ci ha sorpreso, anche se a fine stagione ce lo aveva già detto. 

Dichiarazioni importanti che chiariscono alcuni aspetti di questa strana vicenda. Nedved è stato molto provato dall’addio dell’ormai ex tecnico bianconero. I due sono stati anche compagni di squadra proprio con la maglia della Vecchia Signora.

Il dirigente della Juventus parla anche di calciomercato e dichiara ‘Il vero mercato non è ancora iniziato adesso. C’era il Mondiale e tutti aspettavano la fine. E questa è un’altra ragione per quale chi dice che le dimissioni di Conte sono dovute al mercato sbaglia. La nostra strategia è chiara: vogliamo tenere tutti i nostri migliori giocatori, si chiamino Vidal o Pogba. Non voglioamo vendere nessuno e in particolar modo Vidal. Certo, in caso di un’offerta particolarmente alta avremmo il dovere di pensarci, ma non vogliamo cedere i campioni. Vogliamo essere competitivi in Champions e le uniche cessioni erano giocatori che non facevano parte dei nostri piani ‘.

Come sempre accade Pavel Nedved non è mai banale e quando parla rilascia dichiarazioni importanti, che lasciano il segno.

LEGGI ANCHE:

Notizie di calciomercato del Chelsea

Alvaro Morata è ufficialmente un giocatore della Juventus, le cifre

Altre notizie di calciomercato