Paulo Sousa-Fiorentina, un matrimonio che, se si farà, parte già in salita. I tifosi del club viola rimproverano all’allenatore il passato da calciatore della Juventus.

Per questo hanno dedicato al portoghese diverse scritte apparsi in più punti di Firenze. “Paulo Sousa gobbo”, si legge su un raccoglitore di rifiuti, “Paulo Sousa gobbo di m**da”, un’altra scritta su un muro.

E ancora, come se non bastasse, ecco un “Paulo Sousa benvenuto all’inferno”, su una saracinesca ed un “Sousa M**da” sulla pedana di una edicola. Insomma, il tecnico portoghese non ha neanche messo piede a Firenze che è già contestato: se non è un record, poco ci manca.

Paolo Sousa-Fiorentina, manca solo l’annuncio

Dopo aver divorziato in maniera brusca da Vincenzo Montella, la Fiorentina ha deciso di fiondarsi subito sull’allenatore del Basilea.

Con il portoghese sono stati definiti anche i dettagli dell’accordo: un biennale da 1,3 milioni a stagione. L’x centrocampista in queste ore sta trattando l’addio con i dirigenti della squadra svizzera, che ha portato alla vittoria del campionato al primo anno di guida.

Per ora non giungono commenti. Né da parte del diretto interessato, né dal club toscano, peraltro reduce dall’aspra polemica con il suo ex tecnico.

In questi casi, di solito, bastano le vittorie a far dimenticare passati poco graditi. Fiorentina e Juventus, acerrimi nemici a partire dal testa a testa in campionato del 1982, risolto tra le polemiche zeffirelliane a favore dei bianconeri, tengono vita la loro rivalità anche nei mesi estivi.

L’episodio clou capitò nel 1990, anno del passaggio di Roberto Baggio alla Juventus per 25 miliardi delle vecchie lire. Il presidente Viola dell’epoca, Pontello, fu duramente contestato, Baggio gettò via la sciarpa bianconera nel corso della conferenza stampa di presentazione. Mesi più tardi, il fantasista, alla prima al ‘Franchi’ da avversario, si rifiutò di calciare un rigore, lasciato a De Agostini che lo sbagliò.

In epoca più recente ecco il caso Barbatov. Acquisto della Firoentina soffiato dalla Juventus, poi finito al Fulham.