Ci eravamo quasi persuasi che l’assenza di Stephan El Shaarawy dalle probabili formazioni fosse una cattiva abitudine confinata nell’annus horribilis 2013-2014, e invece ci risiamo: dopo la convincente prova contro la Lazio, il Faraone è costretto a dar forfait per Parma-Milan a causa di un dolore alla caviglia. Nulla di preoccupante, come ha tenuto a sottolineare mister Inzaghi, il numero 92 dovrebbe essere pronto per la sfida di settimana prossima contro la Juventus, ma comunque una seccatura in più per una squadra ancora impegnata, com’è logico che sia, nel processo di costruzione e dunque bisognosa di punti fermi.

Nel posticipo di questa sera del Tardini, dunque, El Shaarawy sarà sostituito nei compiti da uno tra Jeremy Menez e Giacomo Bonaventura. Inzaghi, infatti, non ha ancora sciolto tutte le riserve su Fernando Torres (“potrebbe essere più utile nella ripresa”), lo spagnolo è dato in ottima condizione ma i rossoneri non vogliono mandarlo allo sbaraglio. Prende quota, dunque, l’ipotesi di Bonaventura come esterno alto di sinistra, con Menez confermato come finto nueve e Honda sulla destra. A proposito: curioso il caso del giapponese, l’unico che al momento sembra sicuro della maglia da titolare, dopo mesi da oggetto misterioso. Poche sorprese per quanto riguarda il resto della squadra: a centrocampo largo al collaudato trio formato da Muntari, De Jong e Poli, mentre in difesa Bonera tornerà al centro, accanto al già intoccabile Alex, per far posto al rientrante De Sciglio sulla fascia sinistra. Il Milan non vince le prime due partite del campionato dal 2006-2007 e anche allora gli avversari si chiamavano Lazio e Parma.

PARMA (4-3-3): Mirante; Cassani, Paletta, Lucarelli, Gobbi; Acquah, Lodi, Jorquera; Biabiany, Cassano, Belfodil. All. Donadoni

MILAN (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Alex, Bonera, De Sciglio; Poli, De Jong, Muntari; Honda, Menez, Bonaventura. All. Inzaghi

LEGGI ANCHE:

Fantacalcio 2.a giornata, ecco chi schierare