Il Parma 1913 riparte da una buona fetta di quella squadra che negli anni ’90 regalò i successi al club crociato. E così, oltre a Nevio Scala, presidente della neoformata società, ecco i ritorni di Fausto Pizzi, Lorenzo Minotti e Gigi Apolloni, rispettivamente ex centrocampista e difensori gialloblù.

Apolloni sarà molto probabilmente allenatore del Parma 19013 che cercherà l’immediata promozione in Lega Pro. La scelta dei dirigenti è caduta proprio sul vice campione del mondo a Usa ’94, protagonista al Tardini per ben 12 anni, tra il 1987 ed il 1999.

Per Fausto Pizzi si aprono invece le porte del settore giovanile. Nevio Scala ha molto apprezzato il suo lavoro con i baby talenti del Parma (Pizzi dal 2006 ha allenato Giovanissimi regionali, giovanissimi nazionali, allievi nazionali e Primavera parmigiani) e per questo vuole inserirlo nell’organigramma societario in qualità di responsabile del settore giovanile.

Fausto Pizzi sarebbe affiancato da un responsabile organizzativo, individuato nella figura di Giovanni Manzani. Il Parma 1913, che attualmente non può far sottoscrivere contratti perché non affiliato ancora alla Figc, deve però guardarsi dal Sassuolo, che già da tempo segue Pizzi.

Tutto da definire, invece, l’incarico che sarà affidato a Lorenzo Minotti. Potrebbe essere il nuovo direttore sportivo (per lui una esperienza già al Cesena).

Capitolo calciatori: Alessandro Lucarelli sarà il capitano del Parma 1913. Ha più volte ribadito la volontà di restare anche in caso di Serie D e così sarà.

“L’ho detto più volte, non sono certo uno a cui bisogna tirare la giacchetta. Ripartirò dalla serie D insieme al Parma”. Per lui, una volta terminata la carriera di calciatore, si apre la possibilità di occupare una poltrona da dirigente.

“La società è felice di consegnare la fascia di capitano ad Alessandro Lucarelli”, fanno sapere dal club “vuole essere una attestazione di stima sia per le qualità dimostrate in campo sia per l’alto profilo umano”.