Sostiene di aver assunto una pomata per delle ferite da decubito dopo essere risultato positivo al test anti doping: Igor Stella, atleta della squadra di ice sledge hockey, è stato sospeso dalle Paralimpiadi in maniera cautelare. Secondo gli esami effettuati, Stella sarebbe risultato positivo al clobetasol, una forma di cortisonico ad azione anabolizzante, che secondo quanto dichiarato dallo sportivo era contenuto nella crema Trefodermin.

“Ho ascoltato l’atleta Igor Stella – dice Luca Pancalli, presidente del Cip - che ha dichiarato di aver assunto, davanti alla Commissione Medica dell’IPC, una crema per piaghe da decubito, il Trofodermin, un cortisonico ad azione anabolizzante, senza averlo dichiarato nei tempi previsti dalla normativa antidoping”. Il 23enne varesino verrà sottoposto entro le prossime 48 ore a un procedimento da parte dell’organismo internazionale, nel corso del quale sarà chiamato a dimostrare le proprie ragioni e la propria buonafede nell’intera vicenda, aspetto che potrebbe attenuare la sanzione a suo carico. Per via di questa vicenda potrà assistere alla cerimonia d’apertura dei giochi di Sochi 2014, ma non potrà prendevi parte.

LEGGI ANCHE:

Sochi 2014, dramma Komissarova : Maria rimarrà paralizzata

Sochi 2014, bilancio finale azzurro: perché è andata meglio rispetto a Vancouver 2010

Sochi 2014: l’Olimpiade dei grandi personaggi!

Foto by InfoPhoto