AAA cercasi nuovi soci. Questo il messaggio che campeggia nei pressi di Trigoria, lì dove risiede il centro sportivo della Roma.

IN BALLO IL 40%

Pallotta sta valutando la possibilità di vendere una quota da 75 milioni di euro, che agli attuali andamenti di borsa equivale a poco più del 40% della società. Secondo Bloomberg il patron americano incontrerà tre banche la settimana prossima a Londra e il diretto interessato, pur non commentando sulla cessione, precisa che un partner strategico è necessario per aiutare a finanziare il nuovo stadio. Il sito sostiene inoltre che alcuni investitori abbiano contattato il presidente, per il quale la Roma vale quanto il Milan. Indiscrezione smentita drasticamente dai capitolini.

FRANCO BALDINI INTERMEDIARIO

Nei giorni a Milano sono stati incontrati rappresentanti cinesi di Real Estate, seguendo la nuova corrente in voga nella serie A. Discusso pure il futuro stadio della Roma. I progressi burocratici agevolano la trattativa, avviata con l’ex dg Franco Baldini che ha tessuto i rapporti con soggetti provenienti da oriente, interessati a investire nel calcio italiano. Più che una cessione si tratta di un’apertura a eventuali soci che possano dare una mano per finanziare la costruzione del nuovo impianto. La stessa Roma ha smentito attraverso un comunicato stampa pubblicato sul sito internet ufficiale la notizia di Bloomberg, annuendo tuttavia alla ricerca di alleati: “In relazione a quanto pubblicato da Bloomberg in data odierna, smentisce l’ipotesi di cessione di una quota del club da parte dell’attuale proprietà”.

PALLOTTA: “PENSIAMO ALLO STADIO”

James Pallotta sottolinea di aver parlato con l’autore dell’articolo, smentendo di essere alla ricerca di investitori nel club, pur ricevendo periodicamente manifestazioni di interesse da parte della comunità finanziaria internazionale. Altresì spiegato al giornalista che il capitale raccolto servirà a sostenere i costi per la costruzione del nuovo stadio, una volta che il progetto avrà ottenuto l’approvazione finale.