Il Pallone d’Oro torna per la nuova edizione esclusiva di France Football. Accantonato il Fifa Ballon d’Or, prestatosi a diverse critiche sin dalla sua introduzione.

OGNUNO PER LA SUA STRADA

Le indiscrezioni raccolte dal Mundo Deportivo avevano generato un gran trambusto fino all’ufficializzazione della storica rivista francese. L’ambitissimo premio, assegnato al giocatore meglio distintosi nel corso dell’anno solare, era stato momentaneamente sospeso a causa della partnership stretta assieme al massimo organo del calcio internazionale. Alleanza nata nel 2010 che aveva unificato il Pallone d’Oro e il Fifa World Player.

PAROLA SOLO AI GIORNALISTI

Istituito un riconoscimento unico con modalità totalmente differenti rispetto alla sua assegnazione classica stabilita, fino a quel momento, dal magazine secondo il responso dei giornalisti. Un titolo consegnato dal 2010 in base al giudizio spettante ad allenatori e capitani di tutte le nazionali del mondo, oltre ad un giornalista per nazione. Metodo che ha favorito l’egemonia Messi-Ronaldo, escludendo ogni altro possibile vincitore, da cui il sorgere di alcune polemiche. I candidati non saranno più solo 23, ma 30. A decretare il vincitore non più i voti congiunti di giocatori e allenatori provenienti dall’intero globo, ma quelli dei giornalisti di France Football. La lista dei tre finalisti non verrà inoltre più annunciata, ma il trionfatore sarà proclamato in una cerimonia alla presenza di tutti e 30 i candidati. Gala prevista per fine 2016, anzichè a gennaio dell’anno prossimo.

CR7 PARTE FAVORITO

A conquistare l’ultimo Pallone d’Oro FIFA, nel 2015, Lionel Messi: è molto probabile che quest’anno se lo aggiudichi Cristiano Ronaldo, che nel 2016 ha fatto suoi sia la Champions League (con il Real Madrid) sia gli Europei (con il Portogallo). Altre candidature forti sono costituite da Bale, il trio blaugrana Messi, Neymar e Suarez, nonché Griezmann, sconfitto da CR7 negli atti conclusivi delle due grandi manifestazioni continentali.