Anche se è ormai considerata all’unanimità l’unica, vera rivale della Juventus di mister Allegri, questa – seppur ottima – Roma ancora non ce l’ha fatta a spodestare la Vecchia Signora dalla prima posizione in classifica, e il pareggio nel derby non ha di certo aiutato ad accorciare le distanze. Questa sera, alle ore 20.45, incontrerà, allo Stadio Renzo Barbera di Palermo, la formazione rosanero allenata da mister Iachini che, nonostante la posizione di metà classifica, ha dimostrato più volte di poter mettere in difficoltà qualsiasi avversario.

PALERMO Tra i pali prende posto Sorrentino. Difesa a tre con Gonzalez, Feddal e uno fra Vitiello e Andelkovic, con l’italiano favorito sullo sloveno. La linea di centrocampo a cinque vedrà schierati Morganella e Lazaar rispettivamente sugli out di destra e di sinistra, mezze ali Barreto e Morganello e al centro, in cabina di regia, l’esperto Enzo Maresca. Davani la coppia d’attacco sarà composta da Vazquez e in ballottaggio il rientrante Dybala e Belotti.

ROMA A difendere la porta De Sanctis. Davanti all’estremo difensori difesa a quattro composta da Astori e Yanga Mbiwa al centro, Maicom sulla destra e Holebas a sinistra. Con i centrocampisti titolari De Rossi e Nainggolan fermi ai box, mister Garcia dovrà puntare sulle riserve di lusso Strootman e Florenzi che accompagneranno il compagno di reparto Pjanic. Vista la non perfetta condizione di Totti acciaccato da un’influenza, davanti ci sarà spazio dal primo minuto per Destro, affiancato da Iturbe e Ljajic.

PALERMO (3-5-2) Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, Feddal; Morganella, Barreto, Maresca, Rigoni, Lazaar; Vazquez, Dybala. All. Iachini

ROMA (4-3-3) De Sanctis; Maicom, Astori, Yanga Mbiwa, Holebas; Florenzi, Strootman, Pjanic; Ljajic, Destro, Iturbe. All. Garcia