Nel primo anticipo della 27a giornata di Serie A la Juventus è chiamata a una trasferta impegnativa al Barbera contro il Palermo. Con il più che rassicurante +11 in classifica il vero problema della capolista sarà quello di mantenere la concentrazione necessaria per affrontare una squadra che non perde tra le mura amiche da ben 10 giornate, dopodiché potrà focalizzare tutta la sua attenzione sulla gara di Dortmund per il ritorno degli ottavi di Champions League. Il Palermo, dal canto suo, non vince da tre giornate (una sconfitta seguita da due pareggi a reti bianche) e ha necessità di muovere ulteriormente la classifica per raggiungere la quota salvezza, pur mantenendosi a ragguardevole distanza dalle zone calde.

Iachini recupera l’esterno Lazaar ma il marocchino partirà dalla panchina poiché il confermato in quella posizione rimane ancora Daprelà. Non si esclude a questo punto un probabile ritorno al 3-5-2 anche se il modulo di partenza dovrebbe essere il 4-3-2-1 sperimentato per necessità nelle ultime giornate ma se in assenza di Morganella (stagione finita) e Gonzalez infortunati si dovesse tornare alla difesa a tre, sarebbero pronti Andelkovic, Terzi e Vitiello. A centrocampo l’unico dubbio è tra Maresca e Jajalo mentre il tandem offensivo è sempre costituito dall’inossidabile coppia Vazquez-Dybala.

Nell’ottica Dortmund, Allegri pensa a un super turnover meditando innanzitutto di tornare allo “storico” 3-5-2 facendo riposare Chiellini in difesa e concedendo spazio a Barzagli dal primo minuto. L’assenza di Pogba (squalificato) e Pirl0 (infortunato) a centrocampo obbliga il tecnico di Livorno a schierare finalmente Sturaro per l’agognato debutto in bianconero. Molto probabile la presenza di Pereyra per risparmiare Vidal e di Padoin esterno sinistro al posto di Evra. Coman, inizialmente convocato, rimane a casa per il riacutizzarsi del dolore alla tibia, così davanti ci sarà nuovamente Tevez in coppia con Llorente con Morata pronto a subentrare.

Palermo (4-3-2-1): Sorrentino; Vitiello, Terzi, Andelkovic, Daprelà; Rigoni, Jajalo, Barreto; Quaison, Vazquez; Dybala. All. Iachini

Juventus (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Ogbonna; Lichtsteiner, Sturaro, Marchisio, Pereyra, Padoin; Llorente, Tevez. All. Allegri