Beppe Iachini torna al Palermo: è questa l’ennesima, illuminante pensata di Maurizio Zamparini per scuotere una squadra che rischia seriamente di finir risucchiata nella lotta per non retrocedere, dopo la batosta rimediata ieri al Barbera per mano del Torino. L’artefice dell’ultima promozione in A dei rosanero si trova dunque chiamato – anzi, richiamato, visto che lui su quella panchina ci è stato fino al 10 novembre, prima che Zamparini decidesse di riprendere il suo assurdo valzer – a un’altra missione delicata, ma non impossibile, quella di tenere il Palermo e il suo presidente per un’altra stagione nella massima serie.

Per giustificare quest’altro dietrofront, Zamparini ha ritenuto di dover scrivere apertamente ai propri tifosi, chiedendo addirittura perdonoper questo mese di caos, che eventi paradossali hanno provocato, con l’auto allontanamento di Ballardini e Schelotto“, ammettendo che quel caos non è stato casuale, come vorrebbe la parola, ma “dovuto anche a mie errate valutazioni“, e rilanciando “un matrimonio con lo stesso Beppe, che spero, con la massima collaborazione di entrambi, ci riporti ai successi che Palermo merita“. Un atto di contrizione in piena regola, reso quasi necessario dall’aria di aperta contestazione che ormai da mesi avvolge il trono presidenziale.

Iachini, da parte sua, non si è accontentato delle belle parole di Zamparini. Per accettare di riprendere il timone della nave che gli era stato strappato di mano tre mesi fa ha richiesto garanzie precise: prima fra tutte, la possibilità di lavorare in completa autonomia, senza le famigerate ingerenze dall’alto che il presidente rosanero ama tanto. La seconda: quella di poter arrivare comunque al termine della stagione. Iachini è uno dei fedelissimi di Zamparini, avendo militato sotto la sua presidenza anche da giocatore del Venezia, ed è stato l’unico allenatore dai tempi di Guidolin (2004-05) ad aver completato un’intera stagione sulla panchina palermitana senza venir esonerato. E’ accaduto l’anno scorso, non un secolo fa, anche se potrebbe sembrare.