Davide Ballardini è ad un passo dall’esonero nonostante la vittoria a domicilio ai danni del Verona. Il tecnico rosanero è stato protagonista di un duro scontro con Stefano Sorrentino, portiere e capitano della squadra siciliana che lo ha accusato di non aver preparato la partita del Bentegodi.

“Non ci ha parlato né prima, né dopo la partita”, le parole di Sorrentino “Io sono il capitano di questa squadra, alcuni di questi calciatori potrebbero essere miei figli. A 36 anni non permetto a nessuno di mettere in discussione l’integrità morale di questi ragazzi. Con Iachini abbiamo dato il 101%, con Ballardini il 101%. Siamo al quint’ultimo posto, vuol dire che siamo da quint’ultimo posto. E io posso essere accusato di essere uno scarso calciatore, ma non di sarso impegno”.

“Quel che è sucesso ha dell’incredibile e non mi era mai capitato”, spiega ancora Sorrentino “Abbiamo vinto da soli, Ballardini non ha preparato la partita. In campo l’adrenalina e l’importanza della partita ti fanno dimenticare le polemiche. Voglio ringraziare la società e Zamparini per esserci stati vicini”.

Al di là del caustico intervento di Sorrentino, Maurizio Zamparini ha fatto intendere che l’avventura di Ballardini sulla panchina rosanero è molto vicina alla conclusione.

“non so cosa farò con Ballardini. Certo è che potrei cacciarlo per giusta causa perché non ha preparato la gara con il Verona. Iachini? lo avevo contattato ma non mi è sembrato molto convinto”.

Il ds del Palermo, Gerolin, ha parlato di “ore di riflessione”. in caso di esonero di Ballardini potrebbe toccare a Viviani. Ex secondo di Mazzarri al Napoli.