Pablo Osvaldo sta per lasciare il Porto e riabbracciare il Boca Juniors. Una vera e propria dichiarazione d’amore per i gialloblù quella dell’ex attaccante di Inter, Juventus e Roma, che ha dichiarato di essere pronto a decurtarsi l’ingaggio del 50% per non pesare sulle casse del club della capitale argentina.

“Il trasferimento al Boca Juniors non c’è stato perché ho avuto problemi con il Porto e non col Boca”, ha dichiarato il calciatore ai media sudamericani.

“Per il Boca posso anche rinunicare a metà ingaggio, non c’è problema.A questo club mai e poi mai chiederei un qualcosa che non mi potrebbe dare”.

L’area del triangolo compresa tra Porto, Osvaldo e Boca Juniors potrebbe dunque essere trovata a gennaio? Osvaldo ci spera. “Credo che tutto si possa risolvere nelle prossime settimane”.

I rapporti tra l’attaccante ed il club lusitano, però, continuano ad essere tesissimi. Osvaldo ha spiegato qual è stato il mortivo della rottura coi Dragoes.

“Io al Porto ci sono andato per giocare la Champions League, ma ho trovato situazioni che non mi aspettavo”, ha spiegato ancora Pablo “Con l’allenatore ho trovato una intesa. Posso la sciare il Porto e accasarmi da qualche altra parte”.

Anche il presidente del Porto, Pinto da Costa, ha dato il via libera alla cessione. Osvaldo ha chiesto ed ottenuto una settimana ulteriore di vacanza. “A questo punto sono aperte tutte le possibilità. Osvaldo può restare, così come essere ceduto”, ha dichiarato il numero uno dei portoghesi.

Osvaldo è giunto al Porto questa estate. Tra campionato, coppe nazionali e Champions League ha raccolto appena 12 presenze, condite da un gol.