Pablo Armero arrestato per violenza domestica. Incredibile quanto accaduto al difensore dell’ Udinese, ex di Napoli e Milan, attualmente impegnato con la nazionale colombiana a Miami, in vista della Copa America 2016.

Proprio in una stanza di albergo della città della Florida, il Metropolitan, è avvenuto l’episodio che ha portato al fermo del calciatore. Secondo le accuse, Armero ha cercato di costringere la compagna ad avere rapporti sessuali con lui.

Il colombiano si è difeso dicendo che la ragazza era salita in camera chiedendogli di tagliarle i capelli. La vittima dell’aggressione ha ribadito la sua posizione. Pablo Armero le ha strappato una collana e tagliato effettivamente i capelli, ma senza il suo assenso.

Il difensore dell’Udinese è stato rilasciato dopo una notte di detenzione ed il pagamento di una cauzione. Insieme alla sua squadra era reduce dall’amichevole contro Haiti.

La polizia è stata allertata da alcuni clienti dell’hotel, allarmati dalle urla provenienti dalla stanza occupata da Armero. “Eravamo usciti insieme a bere, quando siamo saliti in camera voleva costringermi ad avere un rapporto sessuale, al mio rifiuto si è armato di un rasoio e mi ha tagliato i capelli”, il racconto della compagna del calciatore secondo quanto riportato da alcuni media americani.