Pablo Daniel Osvaldo ha rilasciato in esclusiva al sito ufficiale della Juventus le sue prime parole da calciatore bianconero. L’attaccante è parso molto felice, emozionato e soprattutto voglioso di dimostrare tutto il suo valore con la  nuova maglia.

Il bomber italo-argentino ha dichiarato ‘sono molto contento. È successo tutto molto veloce quindi è ancora tutto un po’ così. Non ci credo, ma sono contento’ . Prosegue  affermando che quando gli è giunta la notizia dell’interessamento della Vecchia Signora non ci credeva ‘mi sono messo a sedere , non ci credevo, mi sono messo a pensare, ma sono molto contento’. Alla domanda se gli fosse mancato il calcio italiano negli ultimi sei messi ha affermato ‘si, sinceramente si. All’inizio ero contento per la nuova esperienza inglese, ma poi alla fine si è fatto mancare’. Per quanto riguarda il suo futuro imminente in bianconero afferma ‘me lo voglio godere, voglio godere questo momento perché arrivo nella squadra più importante in Italia e una delle più importanti in Europa’ prosegue ‘mi voglio godere questa esperienza e fare il mio meglio per arrivare al Mondiale e se Dio vuole per stare tanti anni qui’. Quando gli è stato chiesto se fosse stato complicato affrontare la Juve di Conte come avversario afferma ‘devastante’ . Nei confronti della Roma, avversario diretto della Juve per lo scudetto e sua ex squadra, sostiene che questa lotta per lui è uno stimolo in più, ma sottolinea anche che ‘giocare alla Juve è un onore, un sogno’. Nei confronti dei  forti compagni di reparto bianconeri, in particolare di Llorente, ricorda che ‘con Fernando ci siamo conosciuti, è un bravissimo ragazzo, eccezionale come giocatore.’ Afferma in seguito ‘la maggior parte dei compagni di squadra li conosco già quindi questo aiuta tantissimo sicuramente’. Ai tifosi dice ‘spero di regalarvi tante emozioni’.

E’ vero che la Juve si trova ora sei attaccanti e due sole competizioni da disputare, ma ancora una volta Marotta e colleghi pare abbiano saputo sfruttare un’altra ottima occasione di calciomercato. Osvaldo si veste di bianconero in prestito gratuito e la Vecchia Signora potrà decidere a fine stagione se esercitare il diritto di riscatto fissato in 19 milioni di euro. Sarà quindi la Juve stessa a decidere se acquisire o meno il cartellino del giocatore. Oltre alle ampie garanzie tecniche fornite dal calciatore, le parole del bomber italo-argentino dimostrano una grande voglia di fare bene e di emergere. L’ex romanista vuole cercare di sfruttare quella che potrebbe essere l’ultima occasione per diventare un campione sotto tutti i punti di vista sapendo che in estate ci sarà il Mondiale. Non c’è tecnico migliore di Conte per gestire al massimo una tale situazione.