Sono stati ritestati 454 campioni di atleti presenti ai Giochi olimpici di Pechino e, come annunciato dal Comitato Olimpico Internazionale (CIO), 31 di questi provenienti da 12 paesi sono risultati positivi. In una dichiarazione, il CIO ha detto che questi campioni si riferiscono principalmente a sportivi con alta probabilità di partecipare alle prossime Olimpiadi di questa estate a Rio. Non ci sono nomi di atleti, sport o altro.

Il CIO afferma anche di aver condotto 250 nuove analisi per i Giochi di Londra nel 2012 e i “risultati saranno pubblicati a breve” al fine di “prevenire a tutti i dopati di partecipare ai Giochi di Rio 2016”.

Questa notizia arriva a meno di tre mesi dalla apertura dei Giochi di Rio, prevista per il prossimo 5 agosto, mentre la nazionale russa di atletica è ancora nell’occhio del ciclone internazionale in seguito alla pubblicazione di un rapporto caustico dalla World Anti-Doping Agency (WADA ) di fine 2015. Anche agli atleti keniani potrebbe essere negato il viaggio in Brasile per le Olimpiadi di questa estate, dopo che la nuova legge anti-doping del paese è stata dichiarata non conforme dalla WADA per il codice anti-doping internazionale.