Dopo tante voci e tanti rumors, è arrivata la separazione ufficiale tra Luca Banchi e l’Olimpia Milano. Il tecnico grossetano, che ha riportato lo Scudetto sul suolo meneghino dopo 18 anni d’assenza, lascia al termine di una stagione decisamente fallimentare: fallita la riconferma di Campioni d’Italia, fallito anche l’assalto alla Coppa Italia e alla Supercoppa.

La separazione consensuale ufficiale è stata comunicata dalla stessa società di Livio Proli, appena rientrato in sella al club: “L’Armani Milano e il capo allenatore Luca Banchi hanno deciso di non proseguire il rapporto di collaborazione nella prossima stagione – si legge – la società desidera ringraziare Banchi per l’impegno, la professionalità e la dedizione mostrate durante la sua permanenza a Milano e gli formula i migliori auguri per il suo futuro”.

Non c’è ancora luce su chi possa essere il prossimo coach delle Scarpette Rosse nella prossima stagione. Per ora si fanno tanti nomi (Djordjevic su tutti), ma nessuna pista percorribile in modo serio.

Il 49enne Luca Banchi era arrivato all’Olimpia Milano nell’estate 2013, reduce dal successo di Siena dove aveva conquistato lo Scudetto. La sua carriera era cominciata nel 1996 a Livorno, poi Trieste, Trapani e Jesi, prima dell’approdo a Siena come vice di Pianigiani prima e come allenatore poi.